Oggi si vota per confermare o meno il ruolo di Luigi Di Maio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
came

La sconfitta elettorale di domenica scorsa è dovuta a tanti fattori, interni ed esterni, e noi dobbiamo sapere guardare ai nostri errori, correggerli e ripartire sulla scia di quelle cose buone fatte in questi mesi. E non è tagliando la testa di Luigi che il MoVimento riparte.

Ieri è stata una assemblea molto partecipata, schietta ma serena. In tanti hanno espresso il proprio pensiero sul risultato elettorale, su Luigi, sul governo e su come ripartire correggendo gli errori. Ricordiamoci da dove siamo nati. Meetup, gruppi di cittadini che iniziano ad incontrarsi e dialogare sulle problematiche dei propri comuni, che controllano i consigli comunali, cittadini che entrano nelle istituzioni locali.
Abbiamo avuto una esplosione di consenso nel 2013, e l’abbiamo avuta anche nel 2018. E come nel 2013 c’è voluto lasso di tempo iniziale a comprendere al meglio i meccanismi del nuovo ruolo, anche adesso è necessario un tempo di apprendimento per saper gestire al meglio i ruoli di maggioranza e di governo, i rapporti con i ministeri e come comunicare le cose che si fanno.

Servono meno slogan e più cose concrete. Ricominciamo dalle prospettive del MoVimento, dagli obiettivi a breve, medio e lungo termine. Ripartiamo dai territori, dai meetup, dai cittadini. Nessuno ha colpe personali, siamo tutti sulla stessa barca e alla prima esperienza di governo e maggioranza, e il primo anno è il più difficile.

Pensiamo ai problemi, a come risolverli, ai temi, alle risposte da dare, e non alle persone. E lo dobbiamo fare tutti insieme, a partire dal sostegno a Luigi!

RICORDIAMOCI DI VOTARE, SI VOTA OGGI FINO ALLE 20

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Con il loro peschereccio intitolato a Accursio Giarratano, nei giorni

Da materiale di scarto a contenitori colorati che accoglieranno rifiuti

I migliori e le migliori 13 e 14enni europei e

In barba alle norme secondo le quali la nomina del

“Neppure il dittatore venezuelano Nicolas Maduro, che tanto piace al

La raccolta dei rifiuti non effettuata, con conseguenti miasmi sotto

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.