ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Pasqua ‘blindata’ in Toscana: posti di blocco contro l’arrivo dei vacanzieri

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
polizia

Il fine settimana di Pasqua in tempo di Coronavirus vedrà: ordinanze per chiudere spiagge e pinete a Viareggio e Torre del Lago già emanate da ieri e compreso lunedì di Pasquetta, controlli più serrati alle uscite autostradali per la Versilia e per la costa grossetana e agli imbarchi per le isole, supermercati e negozi di alimentari chiusi nei giorni di Pasqua e Pasquetta a Forte dei Marmi e anche a Camaiore, ordinanza di divieto a Pisa di recarsi da sabato sul litorale e niente accesso alle spiagge.

Sindaci, amministratori locali e prefetti, da più parti, hanno lanciato appelli a restare a casa, rispettando le misure di contenimento in materia di Covid-19. A Empoli affissi, dal Comune, manifesti con la scritta ‘Stiamo a casa’. La questura di Livorno, in vista del ponte pasquale, ha emanato un’ordinanza di ordine pubblico per rafforzare controlli di carabinieri, polizia, gdf e capitaneria, sul traffico dei passeggeri per i traghetti per le isole, in particolare a Piombino e all’Elba.

In porto a Livorno prosegue il lavoro degli uomini della guardia di finanza, presso i varchi doganali e agli imbarchi. A Scandicci la polizia municipale ha predisposto un piano di potenziamento dei controlli ai divieti di spostamento e di assembramento: raddoppiato il numero di pattuglie in servizio sarà raddoppiato, e in alcune fasce orarie triplicato. Firmata l’ordinanza di chiusura di tutte le attività commerciali di vendita al dettaglio, supermercati e non, per Pasqua e Pasquetta, escluse farmacie, edicole e parafarmacie, ad Altopascio (Lucca).

Controlli potenziati per l’emergenza Coronavirus in vista della Pasqua nel Grossetano dove si teme l’arrivo di vacanzieri per trascorrere le festività nelle seconde case, usate soprattutto durante l’estate. Lo ha annunciato l’Amministrazione comunale di Manciano, di concerto con la questura di Grosseto, la polizia provinciale e quella locale che stanno già effettuando verifiche ordinarie su tutto il territorio. Oltre alle verifiche ordinarie su strada, saranno effettuati controlli a campione sulle seconde case. ‘Task force’ di forze dell’ordine per controlli sono previsti anche nel resto del territorio della Maremma, specie sulla costa, con posti di blocco, per monitorare i flussi in arrivo.

Incremento delle pattuglie sulla strada anche con l’ausilio di un drone sul litorale, e ferie sospese per la polizia municipale di Pisa nel week end di Pasqua per scongiurare spostamenti di persone non autorizzati e assembramenti. Lo ha deciso l’Amministrazione comunale di Pisa per garantire il rispetto delle misure restrittive imposte per contrastare la diffusione dell’epidemia di Coronavirus.

Da quando sono entrate in vigore le misure restrittive sono stati circa 7mila i controlli complessivamente eseguiti di vigili urbani e quasi 40 le persone denunciate. Da domani scatta la stretta sul week end di Pasqua, con posti di controllo fissi a Calambrone, Tirrenia e Marina di Pisa per far rispettare l’ordinanza del sindaco che vieta accesso e stazionamento sulle spiagge dalle 8 alle 20 dei giorni festivi e prefestivi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

TRIESTE – Improvvisazione libera, ritmica e armonica, innestata sul rigore

Per garantire sicurezza all’interno delle proprie strutture ospedaliere, l’Azienda di

zingaretti

“Il governo è iniziato bene e il Pd vuole essere

“E’ un tema che riguarda lo sviluppo turistico ed ambientale

soldi

Solo dall’Italia finiscono in Lussemburgo oltre 8 miliardi di euro.

“Escludere il Tetra Pak dalla Plastic Tax è la goccia

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.