ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Perché ci sono sempre guerre in Africa?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
guerra

Perché si ammazzano sempre tra di loro?

La prima cosa che sottolineo, è che in Africa non si fabbricano le armi.

La responsabilità di queste situazioni è dovuta anche ai signori della guerra in Africa, che accettano tutto.

Bisognerebbe dire anche le responsabilità delle multinazionali in questa situazione, che si fanno la guerra per guadagnare terreno e sono pronte a finanziare milizie per controllare le risorse, costringendo i governi a trattare… e chi si rifiuta rischia di pagare con la vita.

Gli africani non sono delle persone incapaci di ragionare, per questo queste guerre vengono fatte molto spesso dagli anelli deboli e vulnerabili della società, i bambini che vengono drogati, strutturate come delle macchine da guerra.

L’abbiamo visto in Liberia, Sierra Leone, Sudan, Angola, Mozambico e lo vediamo ancora in Congo ed in Mali. L’ultima distruzione fu in Libia, che oggi ha provocato terrorismo in Niger, Mali, Burkina Faso ecc…

I dirigenti occidentali sono consapevoli e sanno cosa c’è dietro tutti questi conflitti, ma nessuno ne parla.

Fino a quando l’Africa e le sue risorse saranno la salvezza dell’economia basata sul profitto, essa sarà sempre in guerra forzata.

Soumaila Diawara
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Questa mattina i verificatori Atac hanno individuato la seconda vincitrice

“Io credo che l’Europa debba compiere qualcosa che non ha

fedeli

“Il limite e il rischio che intravedo nella proposta sugli

Nell’Europarlamento Silvio Berlusconi andrà anche “per difendere gli animali e

“Bisogna organizzare trasmissioni televisive dedicate alla ginnastica terapeutica per anziani.

Nelle carceri italiane regnano i detenuti nordafricani. Provenienti da Marocco

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.