PIANO CASA, DALLE PAROLE PASSATE AI FATTI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
CASE

Un passo epocale come quello annunciato dal ministro De Micheli non si fa con un Twitter. E poi a oggi siamo in presenza di un mero annuncio in perfetto stile renziano, altro che piano di rigenerazione urbana. I fatti dicono altro: il Pd al governo nella passata legislatura ha lasciato le periferie italiane sotto le macerie sociali e nel degrado urbanistico con pochi spiccioli da spendere, insufficienti per una minima riqualificazione e per investire sulla coesione sociale. Per non parlare della tanto annunciata ricostruzione dei borghi e delle case distrutte dal sisma del 2016: sono giunti solo prefabbricati. È bene ricordare che col miliardo di euro annunciato ci si realizzano poche decine di chilometri di marciapiedi, fognature o pali della luce, altro che rigenerazione urbana… La Francia ha stanziato per la sola città di Parigi 30 miliardi di euro. Sarebbe meglio che la De Micheli facesse il suo mestiere senza raccontare palle.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

CONTRO I DANNI DA BUCHE, DA SMOG E DA STRESS

Uomini armati hanno fatto irruzione in un ospedale nella parte

FIRENZE – Nel monastero della Santissima Annunziata delle domenicane di

PETROLIO CROLLA AI MINIMI MA ALLA POMPA LISTINI NON SCENDONO

“Il Rapporto annuale dell’Inps chiarisce, una volta per tutte, la

Lorenzo Cesa: “C’è bisogno di un PPE in Italia. C’è

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.