Polemiche su Benigni a Sanremo: cachet stellare per un monologo riciclato?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
benigni

Lʼattore, già nel mirino per il compenso ricevuto, è stato attaccato da più parti perché lʼintervento al Festival non era inedito

Nella terza serata di Sanremo, Roberto Benigni ha incentrato il suo lungo monologo sul “Cantico dei Cantici”, con l’esegesi e la recitazione della “canzone più bella del mondo” contenuta nella Bibbia. L’attore e premio Oscar ha puntualizzato sul palco del Teatro Ariston che “non è stata mai cantata in televisione”. In realtà nel 2006 venne trasmesso da Sat2000 uno stralcio di un recital di Benigni uguale al suo intervento sanremese. Metteteci il suo cachet da 300mila euro al Festival e l’accusa di “riciclone”: la polemica del giorno è servita.

Mario Rossi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Il Novecento visto attraverso l’arte, il design, la pubblicità, l’industria

Cautela dei cittadini nelle spese: la media degli scontrini evidenzia

Ho avuto moltissima paura: è stato un momento molto difficile,

SANREMO – A rilanciare il tormentone sui cachet di Sanremo,

Lotta all’azzardopatia: Roma e Guidonia, comuni a 5 stelle segnano

Quasi quattordici milioni di euro destinati alla montagna e 2,2

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.