Polizia municipale. Nuovo sequestro per area abusiva trasporto illecito rifiuti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
rifiuti

PALERMO – La Polizia municipale, nell’ambito delle operazioni volte al controllo e alla repressione del trasporto illecito e dell’abbandono di rifiuti, ha posto sotto sequestro un’area, già sequestrata lo scorso novembre, in via Castellana nei pressi dell’ex “Centro Giovani”, dove si effettuava l’attività di gestione di rifiuti non autorizzati.

Notando un grosso scarrabile carico di rottami ferrosi, gli Agenti del nucleo Vivibilità ed Igiene urbana sono entrati all’interno dell’area dove hanno trovato un uomo di 34 anni, M.F.P intento nella movimentazione di un autocarro e che è stato deferito all’autorità giudiziaria per attività di gestione rifiuti non autorizzata e per violazione dei sigilli.

Apprezzamento per questa nuova operazione della polizia municipale viene dal sindaco Leoluca Orlando e dal suo vice, Fabio Giambrone “contro incivili che avevano creato una discarica e un centro di gestione illecita dei rifiuti. Complimenti per il lavoro e un invito a tutti a segnalare e denunciare i criminali che sporcano la città”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“L’autovelox mobile che il comune di Grumo posiziona con frequenza

San Colombano al Lambro (MI) – Si apriranno dal prossimo

Adriano Celentano riappare in video dal suo account di Instagram

1 euro per ogni chilometro percorso su strada o in

E’ stato un incontro festoso e rivolto al futuro quello

Nella giornata di ieri  è scoppiata una violenta rivolta da

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.