Polizia municipale – Sequestrate quattro attività abusive

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
negozio

Palermo  – Svolgevano l’attività abusivamente, senza alcuna autorizzazione, motivo per cui la polizia municipale ha sequestrato 180 chili di prodotti ortofrutticoli in viale Regione Siciliana e messo i sigilli a tre attività: due officine di autoriparazioni, rispettivamente ubicate in via Gaspare Palermo ed in via Francesco Palumbo Minà e ad un’autorimessa in via dei Cantieri.

In viale Regione Siciliana in direzione Catania, gli agenti del nucleo Controllo attività commerciali su area pubblica hanno sequestrato 180 chili di frutta e verdura ad venditore ambulante privo di autorizzazione alla vendita che occupava abusivamente circa 10 metri quadrati di suolo pubblico con cassette varie.

L’intero carico è stato devoluto in beneficienza ad istituti di accoglienza ed oltre alle sanzioni per un importo totale di 1.400 è stato sequestrato l ’autocarro utilizzato per la vendita perché non aveva la copertura assicurativa.

Invece in via Gaspare Palermo il Nopa, il nucleo di protezione ambientale, ha messo i sigilli ad un officina di autoriparazioni priva di iscrizione al Ria, il registro degli esercenti le attività di autoriparazione tenuto presso la Camera di Commercio, con conseguente sequestro delle attrezzature di lavoro.

Un’autovettura in riparazione è stata restituita al legittimo proprietario che ha ricevuto una sanzione di 86 euro, ai sensi della normativa vigente sulle attività di riparazione e di revisione dei veicoli (art. 10 L. 122/92), perché quale proprietario del mezzo ha affidato le riparazioni ad impresa non iscritta al registro degli esercenti attività di autoriparazione.

Per le stesse violazioni è stata sequestrata un’autoriparazione abusiva ubicata in via Francesco Palumbo Minà, dalle parti di via Oreto, mentre in via dei Cantieri, un’autorimessa di circa mille metri quadrati è stata sequestrata ancora per mancanza di autorizzazione comunale e per le violazioni riscontrate alla normativa di sicurezza sui luoghi ed antincendio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Quasi 2000 episodi in tre anni. Sono numeri estremamente preoccupanti

scuola

A pagare per i giochi di palazzo, tanto, sono sempre

Quando vogliamo acquistare un prodotto online molto spesso ci affidiamo

“Sul Mose non si devono mettere le mani nelle tasche

Il Cdm ha approvato il decreto per il taglio del

Per le giornate del 18, 19 e 20 ottobre in

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.