PORDENONELEGGE: SCATTATA LA STAFFETTA #UNAPOESIALGIORNO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
notizieinunclick

PORDENONE – C’è la visione di “un posto libero nel prato, di fronte al mare, non lontano dalla stanza dove tutto è raccontato”: breve parabola di resilienza e speranza in queste settimane difficili, mentre l’Italia si stringe in un abbraccio domestico. Sono versi di Stefano Dal Bianco, e poche ore fa, nella notte bianca di Twitter, hanno idealmente inaugurato la staffetta poetica che pordenonelegge lancia quest’anno in vista di sabato 21 marzo, Giornata Mondiale della Poesia. Da oggi, sabato 14 marzo, ogni giorno sui social di pordenonelegge (facebook, instagram, twitter) si accenderanno nuovi versi di bellezza e resilienza per accompagnarci fino a sabato 21 marzo, il D-day della poesia, primo giorno di primavera e come sempre Giornata Mondiale della Poesia. Sarà un countdown complice per le nostre giornate, asseconderà il nostro piacere di guardare un po’ più avanti, rispetto a questi giorni complessi: ci sarà “il sole che nel nuovo parco cittadino si rifrange sulle ciglia dei bambini addormentati (…)”, e poi ancora un “Aprile di là” con “quei tratti di violetta nel muro slabbrato, quello sbagliarsi limpido del vento che non distingue il cappello dalla polvere (…)”. La staffetta di pordenonelegge porterà in dono #unapoesialgiorno per tutti noi che #iorestoacasa: Stefano dal Bianco, Francesca Serragnoli, Azzurra D’Agostino, Clery Celeste, Maddalena Lotter, Giulia Rusconi e Tommaso Di Dio sono le poetesse e poeti chiamati a scandire con i loro versi l’ultima settimana dell’inverno in attesa del 21 marzo #giornatamondialedellapoesia. Probabilmente, come spiega Azzurra D’Agostino, “(…) avevamo un’altra idea degli eroi che non queste tiepide case. Dai vetri spiamo i passanti. Un forestiero che ama la città, i bui tra l’uno e l’altro lampione. È questo quello che siamo? Perdersi, stupire, essere come possiamo”. Ma sabato prossimo arriverà un 21 marzo da festeggiare insieme, ancora una volta, nelle nostre case: come un auspicio di primavera la poesia ci raggiungerà di nuovo, attraverso tablet e pc. Fondazione Pordenonelegge diffonderà un piccolo evento corale (e virtuale) con tanti autori e tante voci poetiche, molte dedicate alle collane da tempo avviate insieme a LietoColle, la Gialla e la Gialla Oro. Sarà il modo per festeggiare comunque la poesia, consapevoli che – dice Maddalena Lotter – “c’è un rispetto fra i tronchi, si può fiorire l’uno accanto all’altro ma piano, a dovuta distanza, lasciare spazio al respiro dei rami”.

E per tutti, scaricabile gratuitamente dal sito di pordenonelegge, resta disponibile l’ebook dell’Antologia della giovane poesia italiana, una finestra sul talento delle nuove voci poetiche italiane under 40, edita in cinque lingue (l’originale italiano è infatti tradotto in inglese, francese, spagnolo e tedesco) e pubblicata in sinergia con MIBACT, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo e con la SIAE. Ai lettori questi versi schiuderanno un’articolata panoramica intorno all’esperienza del mondo, fra esordi assoluti e nuove prove di autori.

Info: www.pordenonelegge.it

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“L’ignoranza di Salvini è la sua forza, il suo è

Chiamando i sindacati, le imprese, le università, le parti vive

“Dobbiamo combattere gli imbecilli doppi: l’imbecille normale è quello che

Il Paese che ha dettato – e detta ancora –

Nel suo discorso alla Camera dei Deputati che precede il

Una canzone interpretata dal cantante Friulano Angelo Seretti aveva previsto

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.