ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

PRIMA SETTIMANA DI CONSEGNA DEI PACCHI ALIMENTARI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
93665952_1200479076960816_9063281919784910848_o

Avevamo iniziato con il portare la spesa a casa alle persone che per vari motivi preferivano non uscire (https://tinyurl.com/uktxjee). Era una semplice consegna. Con il passare del tempo, ci siamo accorti che un problema ben più grave si stava insinuando tra la gente. La reale difficoltà di acquistare la spesa anche a livello economico. Molti hanno perso il lavoro, o lavoravano al nero, o il posto per cui lavoravano è rimasto chiuso.

E’ a questo punto che abbiamo capito che c’era bisogno di un servizio diverso. C’era bisogno proprio di portare un pacco alimentare in modo gratuito alle persone in difficoltà.

Abbiamo iniziato questo servizio, ci siamo confrontati con tante persone.

Persone che ci hanno chiamato, con la voce un po’ timida, con il disagio che emergeva dalle loro parole.

Persone che ci hanno raccontato la loro situazione, ci hanno detto che non lavorano da mesi, persone disperate, che non hanno più niente.

Tutti loro li conosciamo al momento della consegna, per un attimo. Ci ringraziano mille volte. Non c’è molto tempo per chiacchierare ma i loro sorrisi dicono tutto e ti danno la spinta per continuare.

Sappiamo che il pacco spesa non è la soluzione, ma è qualcosa, che è comunque meglio di niente.

Il bilancio di questa settimana è di 36 pacchi consegnati in base al nucleo famigliare, il che vuol dire 36 famiglie e oltre un centinaio di persone che per almeno una decina di giorni non dovranno preoccuparsi di fare la spesa.
Non è la soluzione di tutti i loro problemi, ovviamente, ma è qualcosa.

Quindi, 36 volte grazie a tutti e tutte voi che ci avete aiutato!!!
Senza il vostro supporto non sarebbe possibile rispondere a questa emergenza alimentare!

In questi giorni in tanti state continuando a contribuire offrendo generi alimentari o contribuendo economicamente.

Questo ci riempie di orgoglio, noi continueremo a fare il nostro meglio, stando al fianco e al servizio di chi ha bisogno.

Visto che questa situazione durerà ancora per un po’, probabilmente nei prossimi giorni daremo la possibilità a chi volesse aiutarci con una donazione di soldi per fare la spesa, tramite una raccolta fondi su fb. Per chi invece volesse donare direttamente del cibo, può farlo all’edicola di Paolo in Piazza Grande accanto alla Pam (https://bit.ly/2K00iV8) oppure telefonando a Giulia o Arianna (https://bit.ly/2XzCBLp).

Le telefonate di chi ha bisogno di una mano in questa emergenza, stanno continuando, abbiamo ancora tanto bisogno del vostro aiuto!

Avremmo anche molto altro da raccontarvi sulle iniziative che stavamo organizzando, avevamo trovato il fondo per aprire la Casa del Popolo a Livorno, avevamo iniziato i lavori, avevamo pensato all’inaugurazione, alle varie attività che avremmo potuto svolgerci.

Ma oggi c’è da seguire questa emergenza, e siamo certi che questa iniziativa, sia il miglior contributo che come compagni, possiamo dare in questo momento alla gente in difficoltà.

Grazie a tutti voi che ci sostenete.

Potere al Popolo Livorno

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Che si crede al di sopra di tutti e che

Uno dei problemi è che la diffusione della nuova variante

Ho sempre pensato che fare il sindaco sia il compito

Come elaborato dalle previsioni meteo, già alla fine di domenica

salvini

“Ha abusato dei suoi poteri privando della libertà personale 131

Il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio ha incontrato stamane

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.