ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Primo rimpatrio di un soggetto pericoloso per la sicurezza dello Stato, dopo la sospensione per emergenza Covid-19

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
espulsione

È stato rimpatriato in Tunisia con un volo speciale, in esecuzione del provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale adottato dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese per motivi di sicurezza dello Stato, Montassar Yaakoubi, sodale del terrorista tunisino Anis Amri, autore della strage al mercatino di Natale di Berlino del 19 dicembre 2016, che ospitò prima che si trasferisse in Germania.

Si tratta della prima esecuzione di un provvedimento di espulsione di un soggetto pericoloso per la sicurezza dello Stato da quando i rimpatri sono stati sospesi in assenza di collegamenti esteri per l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Salgono così a 482 le espulsioni e gli allontanamenti eseguiti dal 2015 (147 emesse dal ministro dell’Interno, 256 dal prefetto, 71 dall’autorità giudiziaria e 5 per riammissione “procedura Dublino”, 3 respingimenti ex art. 24 SIS II). Nel 2019 gli allontanamenti eseguiti sono stati 98, 126 nel 2018, 105 nel 2017, 66 sia nel 2016 che nel 2015. Gli allontanamenti eseguiti nel 2020 sono 21 (4 con provvedimento del ministro dell’Interno, 15 del prefetto, 1 dell’autorità giudiziaria e 1 per riammissione “procedura Dublino”).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Il gioco di Renzi è stato chiaro sin dall’inizio. Doveva

vino

AOSTA – Venti Gran Medaglie d’oro e 220 ori oltre

Successo per il ‘compleanno solidale’ di Cristiano Bilucaglia, il mecenate

IL NUMERO DI FINE ANNO DEL MAGAZINE DIRETTO DAL BANCHIERE

ll Governo sembra intenzionato ad avallare la proposta di Unicredit

Potenza  “Bene l’assegnazione della gestione del centro di accoglienza di

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.