Quello che più mi colpisce di questa crisi “annunciata” è un fatto che nessuno sottolinea

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
grillo

Renzi si è fatto promotore ed interprete (a suo modo) della valorizzazione del ruolo delle donne in politica, cosicché della sua “corrente” le uniche due ministre sono donne.
Questo è innegabile.
Ma altrettanto innegabile è che lui le abbia messe lì con la stessa enfasi con la quale oggi spinge una crisi di Governo che vedrebbe come “vittime sacrificali” due donne.
Allora mi chiedo. Se ancora nel 2021 le donne possono scegliere solo se indirizzate o alla meglio condizionate dalle decisioni dell’ “uomo alfa” di turno, di quale parità di genere stiamo parlando? Davvero la nostra dignità vale quanto un bollino da appiccicarsi sulla fronte?
Che questa crisi non abbia alcun senso lo hanno capito tutti.
Che un nuovo governo non abbia in questo momento alcuna giustificazione, lo hanno capito tutti.
Ma che tutto questo si stia consumando umiliando la dignità femminile in ogni modo lo rende ancora più insopportabile.
Un’umiliazione che ahimè non si ferma all’atteggiamento del già citato senatore, ma che ogni giorno trova corpo in articoli, prime pagine di giornali, retroscena e ricostruzioni che vedono sempre le donne, di ogni compagine, oggetto di giudizi impietosi e degne sempre di essere mandate vie, a prescindere da meriti e demeriti, con buona pace della possente quota testosteronica del governo.
Se nel governo Conte I vennero sostituite in blocco tutte le donne, mi auguro che non si ripeta adesso una selezione sulla base cromosomica.
Non è accettabile una crisi adesso, è incomprensibile un nuovo governo, ma si andrebbe oltre ogni limite se si pensasse di calpestare con disinvoltura la nostra dignità. La dignità delle donne tutte.
Tutto ciò ha ancora meno senso, se si porta avanti un progetto di 200 miliardi cha ha fra i suoi obiettivi il superamento della disparità di genere.
Non ci sono soldi, non ci sono leggi, non ci sono proclami che possono sostituirsi al buon esempio.
L’esempio vale più di mille parole.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Invito a fare una riflessione. Ogni anno succede che i

La semifinale di Coppa Italia Juventus-Milan, già programmata per il

La paladina del clima, Greta Thunberg, compie oggi 17 anni.

«Nonostante la fase embrionale nella formazione del governo M5S-Pd, arriva

Calcio, Formula1, pallavolo, scacchi e motociclismo sono alcune delle discipline

L’Agenzia delle entrate-Riscossione sta trasmettendo a tutti gli interessati la

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.