RADIOLOGIA DI CORIGLIANO: L’ASP DI COSENZA NE GARANTISCA IL FUNZIONAMENTO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
66153160_412795606111876_1372400866077704192_n

LA CARENZA DI RADIOLOGI nello stabilimento ospedaliero di Corigliano VA RISOLTA SUBITO e senza ulteriori indugi. Nello specifico il reggente dell’Asp di Cosenza, Sergio Diego, e il dirigente responsabile, Stefano Giusti, hanno il dovere di garantire PARI DIGNITA’ ai presìdi di Corigliano e di Rossano, in modo da garantire all’utenza del territorio i diritti e servizi al momento previsti.

Mi sono occupato di questo problema e di altre carenze di personale nelle unità operative dello stabilimento ospedaliero di Corigliano, purtroppo ricevendo nel tempo soltanto promesse di risoluzione, che ad oggi non hanno trovato alcun riscontro. Per adesso occorre individuare misure tempestive per la PIENA COPERTURA dei turni nella Radiologia coriglianese. In seguito, quando sarà definito il nuovo assetto dirigenziale dell’Asp di Cosenza, bisognerà riorganizzare il funzionamento dei servizi ospedalieri e territoriali nell’intera area di Corigliano-Rossano, con un programma, con buon senso e sempre a favore dell’intera popolazione del nuovo Comune, la quale non può ancora sopportare squilibri e paradossi.

Mi auguro che il mio appello sia presto raccolto dalla dirigenza attuale dell’Asp di Cosenza e che non ci siano rimpalli di responsabilità o resistenze nel garantire le dovute prestazioni continuative della Radiologia pubblica di Corigliano.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Quello che contano sono i fatti. Il PD di milioni

Secondo il Rapporto “Stepping Up: Refugee Education in Crisis –

È stato presentato questa mattina, presso il centro di preparazione

Dalla Regione Lazio un milione e 300 mila euro per

Da materiale di scarto a contenitori colorati che accoglieranno rifiuti

autobus

Novità in arrivo sul versante della sicurezza e dell’incolumità di

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.