ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

#Rai: Lega, maggioranza ancora spaccata, #salta il #voto sulla #policysocial

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
rai

Roma – “Le spaccature tra PD, Italia Viva e MSs hanno fatto saltare il voto sulle linee guida per l’utilizzo dei social all’interno della Rai, nonostante l’accoglimento trasversale degli emendamenti. È vergognoso paralizzare in questo modo il Paese per le beghe interne alla maggioranza che ormai ci impedisce anche di votare in commissione di vigilanza e non sono nel Paese. E’ vergognoso che un governo che concede il reddito di cittadinanza ai brigatisti condannati per omicidio, che toglie i crocifissi dalle scuole e tassa le merendine, non ne voglia sapere di porre delle regole di educazione e buon senso ai giornalisti della Rai. Questi sono gli effetti di un governo nato solo per impedire il voto agli italiani”.
Lo dichiarano i parlamentari della Lega membri della commissione di vigilanza Rai, Giorgio Maria Bergesio, Massimiliano Capitanio, Dimitri #Coin, Umberto Fusco, Igor Iezzi, Simona Pergreffi e Paolo Tiramani.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

CRISPIANO (TA) – Nel pomeriggio di ieri, venerdì 5 marzo,

Alla luce degli incontri di aperto confronto promossi con tutte

Stasera alle 20.00 riprende su Telecupole “ Ballando con le

gallo

Arcea rischia di chiudere, ma la giunta regionale è impegnata

In quarantena nel salotto di casa, Robert De Niro ha

Si è tenuto questa mattina l’incontro con il Presidente dell’Inps

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.