Record del runner italiano Max Calderan, 1100 km a piedi nel deserto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
record-del-runner-italiano-max-calderan-1100-km-a-piedi-nel-deserto-wide-0mbgy

Ha attraversato il più grande deserto di sabbia al mondo, in Arabia, in 18 giorni
L’esploratore desertico estremo italiano Max Calderan ha attraversato a piedi il cosiddetto ‘Quarto Vuoto’ dell’Arabia Saudita. Il veneto ha percorso a piedi in 18 giorni complessivamente 1.100 chilometri. “Si è trattato di un’impresa storica, perchè è stata aperta una nuova linea in un deserto ritenuto impossibile, l’ultima zona inesplorata della terra. Questa linea che andrà aggiunta ai libri di storia e di geografia”, afferma Calderan. Il viaggio sarà raccontato in un documentario su uno degli angoli sconosciuti del pianeta. In passato diversi celebri esploratori hanno attraversato piccole parti del deserto con cammelli o fuoristrada, ma nessuno lo ha mai percorso, da solo e a piedi. Il ‘Quarto Vuoto’, il più grande deserto di sabbia del mondo, ricopre la parte piu’ meridionale della Penisola araba. Dune instabili, alte fino a 300 metri e accecanti tempeste di sabbia hanno reso la navigazione molto difficile.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Eccoci a Palazzo Grassi di Roma dove oggi è stato

Il Movimento 5 stelle da sempre porta avanti la battaglia

Roma – “Le spaccature tra PD, Italia Viva e MSs

Roma “Con l’avvicinarsi della scadenza per la procedura di vendita

Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha firmato l’ordinanza per

Oltre 13,6 milioni di anziani over 65 anni in Italia

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.