Reggio Calabria, brogli alle amministrative 2020: misure per 6 indagati

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
elezioni

Brogli elettorali sono stati rilevati da un’indagine della Digos di Reggio Calabria in occasione delle elezioni amministrative avvenute nel comune di Reggio Calabria nel settembre 2020. In particolare la Digos, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa a carico di sei indagati, a vario titolo, per ipotesi di alterazione del voto, falsità ideologica in atto pubblico e abuso d’ufficio.

Nei loro confronti, il gip del Tribunale di Reggio Calabria, accogliendo le richieste della Procura che coordina le indagini, ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari, mentre in un caso, la misura interdittiva della sospensione dall’esercizio del pubblico.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

ROMA – “I dati dei nostri rilevamenti dimostrano, settimana dopo

Nuove indagini su Tiziano Renzi, padre dell’ex premier, sull’imprenditore Alfredo

I partiti non fanno più politica. Politica si faceva nel

“Fatto il primo passo positivo con il taglio delle tasse

Cristiano Bilucaglia: “Covid opportunità importante per preparare aziende e risorse

Nel frattempo, i rendimenti sui titoli di Stato sono tornati

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.