ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Renzi nega il conflitto di interessi ma continua a incassare soldi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
renzi

Oltre a rivendicare senza vergogna il suo rapporto amicale con il principe Bin Salman, Matteo Renzi nega il conflitto di interessi affermando di non aver intascato 80mila dollari per la conferenza.

L’ennesima furberia del leader di Italia Viva. Quei soldi, in effetti, non provengono dalla conferenza ma sono il compenso di Renzi in quanto membro della fondazione saudita Future Investment Initiative. Ed è normale che un senatore italiano prenda soldi per le sue attività extraparlamentari dando, tra l’altro, del ‘my friend’ a un uomo accusato di essere il mandante dell’uccisione di Jamal Khashoggi?

Siamo di fronte a un caso abnorme di conflitto di interessi. Per questo chiediamo che si dimetta da senatore o, quanto meno, dal board saudita. Fare entrambe le cose è inaccettabile.

Da anni, come MoVimento 5 Stelle, ci battiamo per una legge sul conflitto di interessi che stabilisca i rapporti che devono intercorrere tra politica e affari. È giunto il momento di accelerare. Non è più tollerabile che un senatore italiano vada in giro per il mondo, una volta in Arabia Saudita, l’altra a Dubai e l’altra ancora in Africa, con industriali a seguito, rimanendo totalmente impunito.

Noi ci siamo per una immediata legge su conflitto di interessi, anche per fermare le scorribande affariste di Renzi. E gli altri partiti?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

NO A NUOVE LESBO E FINTA SOLIDARIETÀ La buona notizia

soldi

Trieste  – Si concretizza l’istanza dei consiglieri regionali del Movimento

La senatrice Assunta Messina, componente della Commissione Parlamentare Antimafia, dichiara:

CroceRossa e S.S. Lazio in campo all’Olimpico per lanciare una

Energia: aumento dei prezzi delle materie prime, elettricità +3,8% e

Inaugurata l’installazione del duo To/Let BELLUNO – È stata inaugurata

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.