Restituzioni: Risultati di cui andare fieri, nessun Tg ne parla

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
movimeneto

Si fa un gran parlare in questi giorni delle restituzioni del MoVimento 5 Stelle. Con cadenza ormai regolare, infatti, viene innescata ad arte una polemica per minare quella che rappresenta un unicum nel panorama politico italiano. Nessuno lo aveva mai fatto, né tanto meno ha intenzione di farlo. Grazie al taglio degli stipendi dei suoi parlamentari, consiglieri regionali e comunali, invece, il MoVimento 5 Stelle ha già restituito oltre 106 milioni di euro. Circa 26 milioni hanno permesso di finanziare più di 6mila attività con il microcredito, consentendo così anche la creazione di oltre 14mila posti di lavoro. Altri 3 milioni di euro sono già stati destinati al progetto ‘Facciamo Scuola’, a favore degli istituti scolastici di tutta Italia, e più di mezzo milione andrà invece al Fondo per il diritto al lavoro dei disabili. Inoltre, negli scorsi mesi, abbiamo donato 600mila euro dei nostri stipendi alle famiglie di Carabinieri, Polizia di Stato e Vigili del Fuoco, che rischiano tutti i giorni la vita per il nostro Paese e per la sicurezza di tutti (una parte dei quali sono stati destinati alla vedova dello sfortunato carabiniere Mario Cerciello Rega, ucciso lo scorso 26 luglio). Questi sono fatti: soldi dei cittadini che tornano ai cittadini, risultati di cui andare fieri e dei quali non sentirete parlare mai in nessun Tg.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Sono nato e cresciuto a Liverpool, sono orgoglioso di poter

La domanda che facciamo più di frequente è “sei online?”

Le azioni messe in campo dalla nostra amministrazione per far

SANTO STEFANO D’AVETO – Il pericolo di crollo di un

Lunedì 12 ci sarà la conferenza dei capigruppo per decidere

I reati in Italia sono generalmente in calo, reati come

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.