Riccardi, falsa notizia su esplosione tablet in ambulanza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
RiccardiFedriga03 - Copia

Trieste – “È completamente priva di fondamento la fake news relativa a una presunta esplosione di una batteria di tablet installato su un’ambulanza in servizio a Palmanova. Chi ha diffuso queste storture dovrà assumersi la responsabilità delle sue azioni. Mai nascondere la verità e avere paura di ciò che non funziona, ma raccontare la non verità è inaccettabile. Si tratta di atti irresponsabili ai quali dare immediatamente una risposta dura”.

Questa la decisa presa di posizione del vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi rispetto a quanto affermato via canali web e social da una associazione non riconosciuta di Trieste.

Insiel, che fornisce le apparecchiature montate sulle ambulanze in aggiunta alle dotazioni radio-telefoniche per gestire le missioni dei mezzi, precisa che non risultano segnalazioni di problemi di questa portata sui tablet Datcom. Nei giorni scorsi un dispositivo montato su una ambulanza presentava un leggero rigonfiamento sulla parte posteriore, tanto che il tablet è stato mandato in assistenza e sostituito.

“Il rapporto che abbiamo ricevuto dal Primario del Pronto soccorso di Palmanova – conferma Riccardi – è il seguente: a bordo di un’ambulanza in dotazione a Palmanova la parte posteriore di un tablet si è rigonfiata per la dilatazione della batteria e il dispositivo si è distaccato dal supporto. Non c’è stata alcuna conseguenza per l’equipaggio. Il tablet si manteneva funzionante. È stato un inconveniente tecnico senza alcuna rilevanza operativa né alcun rischio per gli operatori”.

“Chi intende danneggiare il sistema della salute pensando di mettere in allarme gli operatori con notizie false – conclude il vicegovernatore – deve rendersi conto che è sulla strada sbagliata. Avvieremo tutte le verifiche del caso per capire se ci sono i termini per agire duramente contro questi atteggiamenti”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Si era capito subito che Emmanuel Macron non sarebbe andata

FIRENZE – Regione e Anci Toscana ancora insieme per promuovere

Il deputato regionale Mangiacavallo ha presentato un’interrogazione urgente all’Ars: “Un

Il radiofarmaco a cui è stata concessa la piena innovatività

È stata inaugurata venerdì 10 maggio al Museo della Grafica

Ho letto l’intervista del vice presidente di Confindustria Maurizio Stirpe

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.