ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Riparte l’Italia: il tour online del MoVimento 5 Stelle tra i cittadini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
riparte-italia

Il Covid-19 è un ciclone che da tre mesi è entrato nelle nostre vite e le ha stravolte.

Per far fronte a questa complicatissima emergenza, il governo ha prodotto uno sforzo abnorme in questi mesi. Ha varato provvedimenti imponenti e stanziato risorse senza precedenti, per consentire al nostro Paese di reggere l’urto dirompente di questo virus.

Uno sforzo che un primo risultato lo ha raggiunto: l’Italia è tornata a essere autorevole dopo anni a livello internazionale.

Grazie a un presidente del Consiglio come Giuseppe Conte, che ci ha messo la faccia in ogni momento. E che nei vertici internazionali ha saputo portare avanti con decisione le istanze dell’Italia e dei suoi cittadini. Anche quando l’Europa dell’austerity ha affilato i suoi artigli, e ha messo in moto i suoi approcci miopi nei confronti di paesi come il nostro, troppo spesso piegati in passato sull’altare delle regolette contabili.

Certo, tutto ciò non sarebbe stato possibile senza una forza politica di maggioranza come il MoVimento 5 Stelle, che ha dato la sua impronta forte e perentoria a tutte le misure. Tenendo sempre la barra dritta e ascoltando ogni minuto il grido di dolore che è arrivato dai nostri concittadini maggiormente in difficoltà. Una forza politica che, al contrario di quanto accadeva in passato, ha spinto l’esecutivo a non chinarsi nei confronti della stessa Europa. Al contrario, lo ha portato a farsi promotore di un’inversione di rotta a livello europeo nelle politiche e nei farraginosi meccanismi di aiuto ai singoli paesi.

Ogni giorno, nei ministeri e nelle aule parlamentari, continuiamo a lavorare per aiutare il nostro Paese a ripartire dopo questi tre difficili mesi. Purtroppo però, non tutto questo lavoro arriva come dovrebbe a tutti voi. Complici i media, purtroppo focalizzati solo sul retroscena e sul chiacchiericcio politico, e poco sul merito delle tante questioni che riguardano gli italiani. E complice l’abbondanza di interventi messi a punto, che ha generato malintesi e più di una sacca di disinformazione.

È giunto il momento di fare il punto su un lavoro dai contorni incredibili. Un lavoro che è ancora lungo e complesso, certo, ma del quale vanno resi più consapevoli e partecipi i cittadini stessi.

Il MoVimento 5 Stelle ha nella piazza il suo habitat naturale. E nel contatto diretto con le persone la sua essenza di vita politica.

Come è noto a tutti, in tempo di Coronavirus siamo giustamente impossibilitati a incontrarci. Per questo motivo, abbiamo pensato a un giro d’Italia virtuale per raccontarvi regione per regione ciò che abbiamo fatto. E ciò che faremo nel futuro prossimo.

Un tour chiamato Riparte l’Italia, fatto di palchi virtuali e di appuntamenti fissi territorio per territorio, nei quali i portavoce nazionali e locali del MoVimento 5 Stelle spiegheranno i provvedimenti, risponderanno a domande, raccoglieranno suggerimenti e rimetteranno in piedi quel filo diretto con i cittadini che il Coronavirus ha reso più fragile.

Momenti di condivisione e partecipazione: presto vi daremo tutti le informazioni sulle date e le tappe del Tour. Stay tuned!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Domani entreranno in vigore le nuove misure del Dpcm. La

“Da pediatra ho fatto della promozione dell’allattamento al seno una

“Saranno ben 10mila le famiglie siciliane che, nelle prossime settimane,

“L’Associazione MoVimento 5 Stelle, nel rispetto dell’art. 1 comma c

Il regolamento approvato dal Consiglio dei ministri amplia l’ambito di

IL MOSE VA COMPLETATO PRESTO, ANCHE PER TUTELARE IMPRESE E

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.