Rissa in tribuna tra i genitori, baby calciatori in lacrime

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
calcio

AREZZO – Doveva essere una giornata di sport e di divertimento, ma è finita tra le lacrime dei più piccoli di fronte ad una rissa tra gli spettatori in tribuna, sedata con l’arrivo dei Carabinieri. A raccontare la vicenda è la mamma di un calciatore in erba che ha assistito alla scena, ha visto uscire il proprio figlio con altre decine di bambini dal campo di calcio, piangendo e ha deciso di fare non restare con le mani in mano. E’ partito così un appello alle società sportive che si sta diffondendo su Facebook.

Era una domenica pomeriggio e sul tappeto verde, suddiviso in tre campetti, giocavano sei squadre di bambini classe 2012. A un certo punto, in tribuna è scoppiato un diverbio tra una mamma e un signore che stava assistendo agli incontri. Un battibecco che ben presto è degenerato: dopo che sarebbero stati pronunciati alcuni epiteti pesanti, in difesa della donna sarebbero accorsi altri genitori seduti in tribuna. In pochi minuti sarebbero arrivati alle mani tanto che sono stati chiamati i carabinieri. Intanto in campo i bambini guardavano attoniti e le partite si sono interrotte.
I piccoli calciatori sarebbero stati accompagnati negli spogliatoi e per loro il torneo si sarebbe concluso.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Giovedì 23 maggio, presso il Centro congressi di via Salaria,

“Sulla scuola stiamo mobilitando risorse per oltre 4 miliardi”. Lo

“C’è un dato rilevante negli ultimi giorni: dal 19-20 marzo

S’inaugura sabato 26 ottobre alle 18,30 a palazzo Appiani a

La Cuccarini dice addio a ‘La Vita in Diretta’. La

RISCHIO FALLIMENTO PER MIGLIAIA DI ATTIVITA’ COMMERCIALI Il Codacons interviene

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.