SALE ESPOSITIVE VISIBILI DA DOMANI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Locri - Palazzo Nieddu -

Si comunica che da sabato 10 agosto 2019 a Locri (Reggio Calabria), presso il Museo Archeologico Nazionale di Palazzo Nieddu Del Rio (Museo del Territorio) saranno visitabili anche le sale espositive il cui allestimento è dedicato alla colonia di Locri.
Tale allestimento sostituisce la temporanea chiusura, legata al progetto  di adeguamento sismico, dell’edificio museale del parco.
Si precisa che il parco archeologico di Locri con il Complesso museale Casino Macrì continua ad essere  visitabile nei giorni dal martedì alla domenica dalle h, 9,00 – alle h. 20 con ultimo ingresso alle 19,00.
Il Museo Archeologico Nazionale di Palazzo Nieddu Del Rio ospita al piano terra e al primo piano manufatti dal territorio locrese frutto di recenti campagne di scavo dai risultati scientificamente interessanti e manufatti dal sito prostorico di Canale – Janchina. E’ stata così completata la narrazione della storia e della archeologia locrese.
I tre musei locresi, quindi, – due al Parco archeologico dedicati l’uno al periodo greco e l’altro alle testimonianze di età  romana – e il Palazzo Nieddu, dedicato al periodo anteriore alla fondazione della colonia e alle scoperte dal territorio, offriranno al pubblico una visione completa della Locride tra IX a.C. fino ad età tardo antica.
I Musei e il Parco Archeologico Nazionale di Locri, diretti dalla dottoressa Rossella Agostino, sono afferenti al Polo museale della Calabria, guidato dalla dottoressa Antonella Cucciniello.
Museo Archeologico Nazionale di Palazzo Nieddu Del Rio
Locri (Reggio Calabria)

Polo museale della Calabria
Direttore: Antonella Cucciniello

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Giovedì 22 agosto nuovo appuntamento del Panorama Music con l’effervescente

Truffe ai danni delle fasce più deboli della popolazione: in

«Non può essere un nome a far saltare una sfida

Mentre qualcuno inquina le nostre Università con scandali e corruzione,

La Santa Inquisizione era quell’istituzione ecclesiastica fondata per indagare, mediante

Via libera dell’Anci in Conferenza Unificata a due provvedimenti dalle

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.