Salvini a Pontida ha rilanciato la proposta di Flat Tax al 15%. Un piano da 50 miliardi, dice

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
poverta

Ora che è all’opposizione torna a spararla grossa, dopo che per un anno non ha mosso un dito. Facile parlare ora che non si hanno responsabilità e raccontarla bella a tanta gente che, magari, in buona fede pure ci crede. Tra l’altro secondo la Banca d’Italia il governo lega e 5 Stelle ha fatto schizzare il debito pubblico a 2409 miliardi. Un record! E vogliono parlare di economia…

Salvini, poi tra un bimbo e l’altro usati a mo’ di propaganda (ma lui non è quello che diceva “lasciamo fuori i bambini dalla battaglia politica?”), sostiene che serve un sistema elettorale maggioritario. Ohibò, ma è lo stesso Salvini che si è battuto per affossare la riforma costituzionale Renzi-Berlusconi, scritta dalla Finocchiaro (PD) e da Calderoli (Lega)? Oppure è il fratello? Perché vedi caro Matteo, quella riforma creava proprio un sistema dove chi prende un voto in più vince.

La morale della storia? Quando si fa politica solo calcolando l’opportunismo del momento, a corto respiro, poi si rimane con il cerino in mano. Un leader deve sapere essere più lungimirante. Magari lasciando stare davvero i bambini.

#torniamoseri

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Trieste – “Prima di parlare di Fase 2, vanno affrontati

CODACONS: COVID RIVOLUZIONA ABITUDINI DI ACQUISTO DEGLI ITALIANI. SI COMPRA

“Il Senato ha recepito le nostre sollecitazioni per sbloccare le

“Se continuiamo a monitorare e a contenere i focolai, seguendo

Le imprese agricole foggiane, prima delle grandi campagne estive di

L’attacco dei ribelli houthi alle raffinerie saudite, cuore dell’export del

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.