ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Sanità: al Morelli di Sondalo intervento all’anca con protesi “su misura”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
surgeon perform operation on a patient at heart surgery clinic

Un vero e proprio intervento “storico” all’Ospedale Morelli di Sondalo: è stato realizzato un intervento ortopedico all’anca con una protesi “su misura”.

L’équipe diretta dal dottor Claudio Bonizzoni, direttore dell’Unità operativa complessa di Ortopedia e Traumatologia, ha eseguito un intervento con accesso anteriore mini-invasivo, utilizzando il sistema di posizionamento ottimizzato, che consente di inserire un impianto basato sul profilo di movimento del paziente. Trattasi di un vero e proprio prodotto “su misura”, dal momento che la protesi nasce successivamente a uno studio al computer sui movimenti dell’anca del paziente stesso.

Un’operazione che mostra ancora una volta la grande innovazione tecnologica della sanità lombarda, ripartita in maniera brillante dalla crisi dovuta al Coronavirus. Un primato che non rappresenta una novità assoluta per l’ospedale Morelli dove da nove anni è in uso una tecnica mini-invasiva per l’impianto di protesi d’anca, detta “Bikini”, che attrae pazienti da tutta Italia.

Parliamo di una speciale tecnica, così nominata perché segue la piega inguinale, garantisce non solo migliorie dal punto di vista estetico, ma facilita anche la riabilitazione in quanto permette di impiantare la protesi senza dover sezionare i muscoli, velocizzando sensibilmente la ripresa funzionale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

meloni

CANNABIS LIGHT: Dopo la pubblicazione del “Manifesto contro la droga”

L’assessore alle Infrastrutture Domenica Catalfamo annuncia che con provvedimento della

Roma  – “Soddisfazione per l’approvazione all’unanimità del nostro ordine del

“A soli cinque giorni dalla fatidica data del 14 settembre,

Facebook rischia una multa da 3 a 5 miliardi di

Che stanzia 500 milioni di euro a favore di Tutti

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.