SANREMO 2020: L’EDIZIONE PIU’ VISTA DEGLI ULTIMI 25 ANNI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
sanremo-1200-1050x551-696x365

Sanremo, un bilancio più che positivo per la Rai, ha messo in campo tutte le professionalità e risorse per rendere speciale la kermesse, ed ha fatto centro.

Amadeus uno strepitoso padrone di casa all’Ariston, un’edizione pop sia nella configurazione che negli artisti scelti per questa competizione canora tra le più importanti del mondo, seguita in mondo visione da oltre 100 paesi, un successo più che meritato quello di Sanremo 70, per la rete e per il conduttore dei “Soliti Ignoti”.

Cinque serate legate da un unico denominatore la bella tv, di scena la buona musica, i valori della vita, la famiglia come raccontato da una incantevole Diletta Leotta, quando ha fatto riferimento alla Nonna in teatro, e poi un manifesto contro al violenza sulle Donne raccontato da Rula Jebreal la giornalista palestinese che ha incantato i telespettatori con il suo monologo, la bellezza immutata di Sabrina Salerno un altra nota bella, le giornaliste del Tg1 stupende Laura Chimenti ed Emma D’Aquino, le incursioni di Fiorello che hanno fatto da cornice a quattro delle cinque serate spettacolari.

Sanremo un successo per Rai 1 che va nella giusta direzione, cinque serate di buon servizio pubblico, d’altronde il Direttore di Rai1 Stefano Coletta aveva dichiarato in più sedi: “Sanremo è il festival dei legami stretti“, sicuramente la Rai ha stretto ancor di più un buon legame con il pubblico italiano che ha seguito passo passo la kermesse in Tv, in video con oltre 20 milioni di interazioni sui social network, con grande affetto.

Ospiti italiani di caratura internazionale sul palco a partire da Tiziano Ferro, tutte e cinque le serate, Al Bano e Romina Power, Massimo Ranieri,Ornella Vanoni e molti altri, il picco di interazioni sui social giovedì sera con Georgina Rodriguez nei panni della conduttrice d’eccezione, in platea il cinque volte campione del mondo Cristiano Ronaldo con i suoi 202 milioni di follower che hanno seguito passo passo la serata.

Gli ascolti hanno testimoniato il grande successo di Rai1, in dettaglio ecco gli ascolti:

1° serata 10.058.000 spettatori con il 52.2% di share;
2° serata 9.693.000 spettatori con il 53.3% di share;
3° serata 9.836.000 spettatori con il 54.5% di share;
4° serata 9.504.000 spettatori con il 53.3% di share;
5° serata 11.477.000 spettatori con il 60.6% di share;

Tanti i momenti ricchi di significato, come le wonder woman della musica italiana che lanciano da Sanremo l’evento “ Una Nessuna. Centomila” irrompono sul palco vestite di nero, Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini, e Laura Pausini che prestano la loro voce ” contro la violenza sulle donne” per una concerto del 19 settembre che si terrà all’Arena di Reggio Emilia i cui proventi saranno devoluti ad associazioni in campo contro questa piaga.

La vittoria di Diodato con “Fai rumore” visualizzato in 3 giorni solo su youtube 10 milioni di volte nella varie pagine condivise, un cantante nazional popolare musicalmente e umanamente, la proclamazione del vincitore con il 68.8% medio di share sulla rete ammiraglia che confermano il grande successo.

Plauso a Rai1 che ha saputo intercettare le aspettative del pubblico italiano, cinque serate variegate, mai uguali, dove musica, valori e cultura con Roberto Benigni si sono unite per regalare emozioni alla platea televisiva di tutti le età.

Marco Ferraglioni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Il comportamento del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci sulla

Dopo aver ristrutturato le fondamenta della macchina amministrativa, benché resti

È il 3 aprile 1938, allo stadio Prater di Vienna

“Il tempo eroderà le bugie leghiste, le parole d’ordine usate

Facile, sicuro, legale, fai da te. Ecco gli aggettivi con

La questione dei buoni pasto per i dipendenti regionali e

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.