SANREMO: CODACONS CHIEDE CHIARIMENTI SU VOTAZIONI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
sanremo

PRESENTATA ISTANZA A RAI E AGCOM: UN RAPPRESENTANTE CODACONS A VIGILARE SUL TELEVOTO

Sulle votazioni relative al Festival di Sanremo il Codacons ha deciso di vederci chiaro, inviando oggi una istanza alla Rai, e per conoscenza all’Agcom e all’Anac, in cui si chiede di avere accesso a tutti i documenti circa le giurie che si esprimeranno sui cantanti in gara.
I regolamenti Rai e Agcom fissano regole precise soprattutto in merito al televoto, dopo i gravi scandali sull’alterazione delle classifiche scoppiati negli anni scorsi e sollevati proprio dal Codacons – spiega l’associazione – L’azienda deve dare corretta esecuzione a tali delibere, dimostrando di aver posto in essere tutte le misure utili ad evitare voti di massa attraverso call center o sistemi automatizzati.
Per tale motivo abbiamo chiesto alla rete di fornire tutti i documenti relativi al televoto di Sanremo 2020, e di consentire la partecipazione di un rappresentante Codacons alle procedure di votazione della finale di domani, allo scopo di garantire massima trasparenza in favore dei telespettatori che spendono soldi per votare gli artisti in gara.
L’associazione ha inoltre chiesto di avere copia degli atti circa i criteri e le modalità di scelta adottati per la composizione della giuria Demoscopica, i documenti relativi alle votazioni espresse dalla medesima giuria nelle varie serate del Festival, e i verbali circa i voti assegnati dall’orchestra durante le esibizioni canore del 6 febbraio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Studenti e persone con disabilità in pista assieme per l’integrazione

SERIE B ISCRIZIONE GUIDA – Sull’edizione odierna della Gazzetta dello

Ultimo appuntamento della rassegna musicale “Primavera in Musica”, organizzata dall’associazione

L’ASCOM CONFCOMMERCIO CHIEDE A COMUNE, PROVINCIA, REGIONE, CAMERA DI COMMERCIO,

La propaganda e i proclami vanno lasciati alla politica delle

#BELLANOVA: “LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE DEVE ESSERE IN CIMA ALLE

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.