Scopri lo spirito del Fermanagh con la sua storia iniziata secoli fa…

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
External image of the Belle Isle Castle, showing part of the gardens.

La regione dei laghi del Fermanagh ha un patrimonio architettonico unico che attraversa i secoli e rivela l’affascinante storia di questo bellissimo posto.

La contea di Fermanagh nell’Irlanda del Nord è amata per i suoi laghi scintillanti, le dolci colline, gli splendidi giardini e gli ampi spazi aperti, ma è anche un luogo dove secoli di storia sono scritti nella pietra.

Il viaggio nel suo passato inizia noleggiando una barca e navigando verso le isole che punteggiano l’ampio Lough Erne, dove si trovano le tracce dei primi coloni della contea.

Sull’isola di Boa, nel cimitero di Caldragh, ci sono due sculture uniche, in pietra. La più grande, a due facce, è nota come la figura di Giano: entrambe risalgono ai tempi pagani. E’ consigliata una visita anche a White Island, dove i resti del muro di una chiesa presentano incisioni che ritraggono otto figure enigmatiche risalenti al IX o X secolo.

Si prosegue poi verso Devenish Island per passeggiare tra le suggestive rovine del sito monastico fondato nel VI secolo e ancora in uso un millennio dopo. Oltre a presentare resti di molte epoche, comprende un’imponente torre rotonda del XVI secolo.

E’ poi la volta di Enniskillen, la capitale dell’isola della contea, per visitare il suo storico castello, un tempo roccaforte dei capi gaelici Maguire. Il maniero ora ospita affascinanti musei che raccontano la storia della regione, dalla preistoria ai tempi moderni.

Belle Isle Castle

Anche il pernottamento fa parte di questa esperienza che riporta ai giorni andati: sulla magnifica Belle Isle c’è un castello del XVII secolo, dislocato su una tenuta di 400 acri, che può essere affittato per grandi gruppi. I gruppi più piccoli e le coppie possono scegliere tra una gamma di alloggi nella tenuta, con angolo cottura, inclusi appartamenti con giardino che risalgono al 1860.

Il secondo giorno dell’avventura nel Fermanagh, si consiglia di raggiungere la splendida Florence Court, una tenuta del diciottesimo secolo. Le visite guidate del maniero georgiano trasportano indietro di 250 anni, mentre i suoi giardini ospitano elementi del passato, come la segheria a energia idrica e la fucina del fabbro.

Un viaggio per apprezzare lo spirito gigantesco del Fermanagh deve includere una vista a Belleek Pottery, dove da oltre 160 anni maestri artigiani producono fine porcellana di fama mondiale. Come di consueto, in occasione dei tour giornalieri è possibile comprendere l’intricato lavoro che sta dietro la produzione di questi bellissimi articoli per la casa, mentre nel museo sono esposti pezzi risalenti al 1857.

Il Fermanagh è anche rinomato per le Marble Arch Caves, considerate una delle più spettacolari grotte d’Europa. Qui si ammirano luccicanti stalattiti, stalagmiti e cascate, si vaga attraverso passaggi tortuosi e alte camere e si intraprende un viaggio lungo un fiume sotterraneo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Si sblocca la cassa per gli artigiani, Cardinali (Cgil Umbria):

È con un bambino di dieci anni, affetto da una

E ottenni un risultato unico nella storia del nostro partito:

Sono appassionato dei filmati del Tenente Colombo, conosco bene tanti

L’odio antisemita è sempre esistito, ma la politica sovranista lo

Una lunga storia nella sinistra italiana – dal Pci, passando

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.