ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

SECONDA FASE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
solo

Immaginatevi il seguente scenario: al termine della quarantena imposta in tutta Italia, le persone ricominciano gradualmente ad andare al lavoro, a incontrare gli amici e i parenti, a passeggiare per i parchi e a fare la spesa.

Complice anche la bella stagione, la vita riparte all’insegna della cautela dopo un lunghissimo lockdown. A quel punto, dovremo con tutta probabilità fare fronte a una seconda ondata di Coronavirus.

La ragione è semplice: molte delle persone che torneranno a camminare per le strade potrebbero essere contagiate ma asintomatiche o paucisintomatiche (cioè con sintomi lievi). Oppure potrebbero appena aver contratto il Covid-19, ma non aver ancora manifestato i primi sintomi. A quel punto, è inevitabile che il contagio riparta.

Ovviamente, questo scenario viene preso in considerazione dagli esperti che indicano al governo le tempistiche da tenere. Ed è per questa ragione che, dal momento in cui si raggiungono i “contagi zero” (ovvero non si registrano nuovi casi di Covid-19 per più giorni consecutivi), sono necessari almeno 14 giorni il tempo di incubazione del virus prima di decretare la fine della quarantena. Ma non è affatto detto che sia una precauzione sufficiente.

Pietro Catania
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

La giunta del Comune di Roma ha approvato la disposizione

Il quarto trimestre del 2019 registra risultati positivi per il

Il Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha risposto al

Forza Italia: “Contro di noi un cartello di sciacalli. Nessun

Intervenga la Casellati per fermare una pronuncia che vanifica una

sbarra

“E’ vero che i dati Inps dell’Osservatorio Precariato continuano a

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.