SETTANTA VOLTE SETTE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
14_SETTANTAVOLTESETTEb_ControcantoCollettivo - ph Simone Galli

Giovedì 14 novembre 2019 ore 21 – Torino, ITIS Avogadro

Controcanto Collettivo (Roma)

SETTANTA VOLTE SETTE

teatro – prima regionale / Spettacolo vincitore Teatri del Sacro 2019

ore 19:30: Genius Loci – visita dell’istituto con la guida degli studenti e aperitivo popolare

ROMA – Cambio di location giovedì 14 novembre, quando gli spettacoli si sposteranno all’Istituto Amedeo Avogadro, in corso San Maurizio 8. Una delle scuole più longeve di Torino, l’Avogadro ebbe origine nel 1805 come scuola serale di disegno ad opera del Municipio, e con le sue migliaia di studenti ha attraversato la storia della città fino ai giorni nostri, conoscendo il decollo industriale di inizio 900, il fascismo, la crisi bellica e la grande rinascita del dopoguerra. Gli spettacoli andranno in scena nella spettacolare aula Disegno 1, che domina i tetti di Torino con una superba vista sulla Mole Antonelliana.
Primo spettacolo in programma è proprio giovedì 14 novembre alle 21, con la prima regionale di Settanta volte sette, il nuovo spettacolo di Controcanto Collettivo, giovanissima compagnia romana già ospite di Concentrica con l’acclamato Sempre domenica. Vincitore di Teatri del Sacro 2019, l’intenso e coinvolgente spettacolo racconta coralmente, attraverso le voci di sei personaggi, la vita di due famiglie i cui destini s’incrociano una sera come tante, in una casuale e tragicamente banale vicenda da cronaca nera. La storia offre il pretesto per parlare del rimorso che consuma, della rabbia che divora, del dolore che lascia fermi, del tempo che sembra scorrere invano. Scrive la regista Clara Sancricca: «con Settanta volte sette il nostro collettivo affronta il tema del perdono e della sua possibilità nelle relazioni umane. Nella sua gloriosa storia questo concetto ci sembra essere giunto ad un inglorioso epilogo, che lo vede soccombere alla logica – attualmente vincente – della vendetta.»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Si muore di più, mentre si riducono le risorse ed

La Puglia sbarca a New York per conquistare gli Stati

L’azzurro della Nazionale non si tocca. E poi, per quale

Dichiarazione del segretario generale Uil Emilia Romagna e Bologna, Giuliano

85 anni sono una signora età anche se ti chiami

In questo momento un Papeete di Capodanno non sarebbe minimamente

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.