ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Si discute di violenza sulle donne. La Camera è vuota

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
camera,

La segnalazione arriva dalla pagina di “Belle Ciao“, una bella community che si occupa della condizione delle donne e della parità di genere. E’ la foto dell’Aula vuota di Montecitorio, ieri, nel corso della discussione sulle misure di contrasto alla violenza sulle donne. Un’immagine triste, specchio di un paese che non rispetta le donne e in cui ogni due giorni una donna viene uccisa.

“Guardatela bene questa – scrive Belle Ciao – perché in quell’Aula vuota si sta “discutendo” di parità di genere e contrasto alla violenza sulle donne. Foto pubblicata oggi pomeriggio da Filippo Sensi sul suo profilo twitter @nomfup . Vogliamo una spiegazione.
La pretendiamo. Perché se oggi in Italia ogni due giorni viene ammazzata una donna, se siamo in cima alla lista per il gender pay gap, se le donne pur essendo più preparate non raggiungono posizioni apicali, è anche perché dove si decide, si è deciso che i problemi delle donne non contano. Vergogna”.

Ci associamo, vergogna.

Fortebraccio News

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Ero tra i più bassi, quindi ho allestito una palestra

5 mila neolaureati pronti a iniziare il loro cammino nel

“Alle 3.36 della notte del 24 agosto 2016 un terribile

Voi, quelli “bravi” con tassi di assenteismo vergognosi. Che saltano

carla fracci fiori

Cordoglio e dolore per Carla Fracci:   ActionAid “La sua vita per la danza e contro ogni

Per il capogruppo di Italia viva “da regione annunciata come

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.