Si spegne una grande voce: addio a Mirella Freni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
5040296_1932_morta_mirella_freni

La lirica piange la morte di Mirella Freni. Il grande soprano modenese si è spento dopo lunga malattia nella sua città. Avrebbe compiuto 85 anni il 27 febbraio. Tra le massime cantanti nel suo ruolo, ha calcato i palcoscenici di tutto il mondo con enorme successo. “Sorella di latte” dell’altro divo modenese Luciano Pavarotti, Mirella Freni ha debuttato ventenne nel 1955 in Carmen nel Teatro Comunale della sua città natale. Da allora, una carriera pluridecennale, fino al ritiro nel 2005. Ha cantato sotto tutti i maggiori direttori d’orchestra della sua epoca, da Karajan a Böhm, da Gavazzeni ad Abbado. Specialista dei ruoli pucciniani (indimenticabili le sue Bohème con Pavarotti), la Freni ha spaziato in tutto il repertorio belcantistico e veristico, con puntate fino al barocco di Handel e a Mozart e all’Evegnij Onegin di Čajkovskij. Lascia numerose incisioni discografiche. Mercoledì il funerale in Duomo a Modena Il funerale si svolgerà mercoledì alle 14.30, nel Duomo di Modena. La camera ardente sarà aperta domani e martedì dalle 8.30 alle ore nella casa funeraria Terracielo Funeral Home di via Emilia Est 1320, a Modena. Mercoledì, il 12 febbraio, sarà possibile un ultimo saluto al teatro comunale ‘Luciano Pavarotti’ in Corso Canalgrande, dalle 10 alle 14, da dove partirà il corteo funebre. –

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Sono particolarmente felice di annunciare un’idea che abbiamo condiviso con

Gavoi  – Voci, racconti, musiche e letture che riecheggiano tra

Il Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia inaugura nei suoi

CISL FP: «CI SONO LE CONDIZIONI PER AVVIARE LE PROCEDURE

Venezia  – Sono decine gli uomini delle strutture regionali, Vigili

Vito Crimi difende Stefania Battistini e il Tg1 per il

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.