ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Sì unanime della Vigilanza a risoluzione per canale digitale dedicato alla didattica

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
fedeli

“Investire sull’istruzione e la formazione è la prima condizione per far crescere il Paese e ridurre sempre di più le disuguaglianze di partenza che la crisi epidemiologica ha fatto ulteriormente emergere e che purtroppo ha anche aumentato. Il voto favorevole della commissione di Vigilanza Rai alla risoluzione che impegna la Rai, in accordo con il ministero dell’Istruzione, a rendere permanente, organica e strutturale l’offerta didattica attraverso un canale del digitale terrestre dedicato va esattamente in questa direzione” lo dichiara la capogruppo Pd in commissione di Vigilanza Rai Valeria Fedeli. “Predisporre anche una piattaforma multimediale che dia la possibilità a tutti gli studenti di accedere ai contenuti didattici e formativi superando così il digital divide; integrare e coordinare sempre di più l’offerta di contenuti attingendo e valorizzando la straordinaria ricchezza dell’archivio Rai; immaginare programmi finalizzati a far acquisire agli utenti sempre maggiori competenze digitali necessarie a una piena cittadinanza digitale e al contrasto di reati legati proprio al web come il revenge porn e il cyberbullismo che investono soprattutto i più giovani; aumentare gli strumenti per garantire inclusione e piena fruibilità dei contenuti anche alle persone diversamente abili; sono tutte iniziative che potranno ancora meglio qualificare l’offerta Rai come servizio pubblico essenziale per la crescita culturale del nostro Paese. Unire scuola e servizio pubblico web e radio televisivo rappresenta infatti una grande occasione strategica, sostenibile, etica di accelerazione e moltiplicazione di opportunità per le nostre ragazze e i nostri ragazzi e così per tutta la comunità. Un’occasione per dare un segno concreto delle priorità politiche che vogliamo assumere per i prossimi mesi e anni, nell’idea di ripartire accelerando nella realizzazione di una società della conoscenza e dell’uguaglianza”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Addio Cesare Maestri, grazie di aver onorato Trento e il

GENOVA – Il conto alla rovescia è già scattato: appuntamento

sileri

Riaperture graduali fatte sulla base dell’andamento del Covid-19 e delle

mattare

“Il vostro gesto di grande generosità e vicinanza per il

Il Presidente Avataneo a nome delle 1.760 agenzie AIAV dichiara:

In Europa, per fortuna, esistono ancora lingue e tradizioni diverse,

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.