SOLD OUT PER LO SPETTACOLO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
C - Ginevra Di Marco & Cristina Donà

SOLD OUT PER LO SPETTACOLO ‘IL PRIMO TOUR INSIEME’ DI GINEVRA DI MARCO & CRISTINA DONÀ – 3° APPUNTAMENTO DELLA RASSEGNA ‘LA VIE EN ROSE’

LUNEDÌ 15 LUGLIO ORE 21.30 – CONSERVATORIO G. VERDI, TORINO

http://www.torinoestate.it/vieenrose/events/il-primo-tour-insieme/

TORINO – ‘La Vie en Rose’ (http://www.torinoestate.it/vieenrose/) prosegue lunedì 15 luglio, alle ore 21.30, al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, con l’esibizione di Ginevra Di Marco e Cristina Donà . Francesco Magnelli, pianoforte, magnellophoni; Saverio Lanza, basso, chitarra; Luca Ragazzo, batteria e Andrea Salvadori, chitarre, tzouras. L’appuntamento ha registrato il tutto esaurito.

Due artiste dalla carriera ventennale hanno deciso di condividere un progetto grazie a un sentire comune. I loro diversi stili si intrecciano e diventano un’unica affascinante entità, dando vita a brani inediti e arricchendo l’interpretazione di alcuni titoli dei rispettivi repertori totalmente riarrangiati per l’occasione. La condivisione del palco attraverso voci, sguardi, naturalezza, empatia e potenza espressiva a svela un’intesa e sancisce l’amicizia, emozionando il pubblico.

“Sono anni che incrociamo i nostri sguardi sul mondo, le nostre voci, i nostri cuori. È stato un ‘bene’ che ci siamo ritrovate tra le dita in modo spontaneo, naturale, un riconoscersi istintivo fiorito nei concerti live e nei vari progetti discografici, primo fra tutti ‘The different you – Robert Wyatt e noi (Consorzio Produttori Indipendenti/Polygram 1998) dove interpretammo ‘Maryan ‘ in un ricamo di voci che svelava questa gioia di trovarsi. Sono trascorsi vent’anni da quel disco con tutta la vita che ci è passata nel mezzo, ognuna di noi due con la sua musica, le sue inclinazioni, le sue scelte, in un percorso artistico che ha viaggiato spesso su binari paralleli ma sempre caratterizzato da un sentire comune. È venuto il momento di percorrere un po’ di strada una al fianco dell’altra, di camminare insieme per unire i nostri passi, per ascoltare il terreno su cui ci stiamo muovendo. ‘Camminare’ è una nostra comune passione che negli ultimi mesi ci siamo raccontate e abbiamo condiviso. La bellezza di mettersi in relazione con ciò che ci circonda, l’energia che si sprigiona, il concedersi del tempo per se stessi, interrogarsi, ascoltarsi, essere in sintonia con la Natura. Questa Natura dimenticata, messa ai margini delle nostre esistenze la dobbiamo vivere appieno, è un’ancora di salvezza che suggerisce come connettere la nostra vita alle nostre emozioni, il nostro corpo alla nostra anima. E i pensieri si fanno più lucidi e i grovigli e le preoccupazioni si dipanano come per magia. Camminare come spinta propulsiva verso la vita, la curiosità, il viaggio, la conoscenza, il tentativo di renderci, in ogni esperienza, persone migliori. Questi concetti caratterizzano i nostri giorni e sono la nostra nuova fonte di ispirazione. Siamo partite con l’idea di fare qualche concerto convinte che condividere il palco sarebbe stato abbastanza e così, per cominciare, abbiamo fatto due concerti durante la scorsa estate, a Bologna e a Comacchio. Furono magici, più belli di quanto potessimo immaginare. Da lì la spinta ad andare oltre con un disco e un tour dal vivo. Infondo ce lo dobbiamo – ci siamo dette – è un desiderio che abbiamo serbato nel cuore per troppi anni. Al nostro fianco i capitani di lungo corso, compagni di sempre che percorrono con noi ogni singola tappa: Francesco Magnelli, Andreino Salvadori, Saverio Lanza. L’idea è quella di un disco composto da tre brani inediti, scritti per l’occasione e alcune canzoni dei nostri repertori mescolati ad hoc per quei concerti estivi, brani che abbiamo riarrangiato e ricantato, ritrovando le nostre voci di nuovo ‘cosi vicine’.

Dopo la fantastica esperienza del crowdfunding vissuta tre anni fa da Ginevra per il disco ‘La rubia canta la Negra’ viene da sé che anche questo progetto debba vedere la luce con il sostegno di chi ci apprezza e ci segue. Il crowdfunding ci rende indipendenti e questo ci piace, ci mette in relazione diretta con le persone, salda i rapporti esistenti e ne fa fiorire di nuovi, crea una comunità di persone che insieme si impegna alla realizzazione di un progetto che senza questa spinta concreta non vedrebbe la luce.

Questo è bellissimo! L’album verrà stampato in cd e vinile.” Ginevra Di Marco & Cristina Donà

Il concerto è a cura di Todays.

Tutti gli spettacoli della rassegna ‘La Vie en Rose’ sono realizzati dalla Fondazione per la Cultura Torino con la partnership di Intesa Sanpaolo e sono accessibili al costo di soli 5 euro.

I biglietti si possono acquistare all’Urban Lab in piazza Palazzo di Città 8/F, all’Infopiemonte in via Garibaldi angolo piazza Castello e online sui siti www.torinoestate.it – www.vivaticket.it (il costo del servizio di acquisto è di € 1 per ciascun biglietto).

L’ultimo appuntamento in programma per la rassegana La Vie en Rose si terrà martedì 23 luglio, ore 21.30.

‘JAZZ LADIES NIGHT’ – Ada Montellanico – Maria Pia De Vito, al Conservatorio di Torino.

Se ancora disponibili i biglietti saranno posti in vendita dalle ore 20.45 alla biglietteria del Conservatorio in piazza Bodoni.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Lutto nel mondo della cultura e del cinema, ci ha

“Qualsiasi forma di dialogo tra Tim e Open Fiber deve

Si sono appena spenti i riflettori sulla vicenda di Carola

Progetti di ricerca comuni, alta formazione, condivisione di esperienze innovative

Un rapporto strategico per i piccoli Comuni perché il core

Circa 100.000 in più rispetto al 2017. Un incremento del

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.