ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Spiagge libere presidiate ed accessi controllati a Marina di Bibbona

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
spiaggia-lido-di-noto-1-702x459

Spiagge libere presidiate e accessi controllati, un’estate in sicurezza a Marina di Bibbona

LIVORNO – La garanzia e la sicurezza di un effettivo distanziamento sociale attraverso un controllo e un presidio fisico dei punti di accesso alle spiagge libere. “Siamo uno degli unici Comuni che può garantire quello che credo sia l’unico antidoto alla diffusione del virus, e cioè il distanziamento sociale. E il nostro obiettivo – sottolinea il Sindaco, Massimo Fedeli – è proprio quello di offrire una spiaggia libera sicura, dove sarà possibile mantenere la distanza sociale e l’ordine pubblico e trascorrere le giornate nella maniera più serena possibile”. Un impegno economico importante, che l’amministrazione è pronta a mettere sul tavolo per offrire ai cittadini e ai turisti che solitamente scelgono la frazione cittadina per le loro vacanze, la garanzia di una permanenza sicura. Dei 5 chilometri di litorale, l’80% è composto da spiagge libere alle quali è possibile accedere da 8 punti, come emerso a seguito di un sopralluogo effettuato nei giorni scorsi: tutti i punti di accesso saranno presidiati da personale addetto al controllo degli ingressi. Una soluzione individuata alla luce del fatto che l’Ente dispone di un organico in pianta stabile pari a 4 uomini di Polizia municipale, ai quali nei mesi estivi si aggiungono altre 4 unità “e, con questi numeri, è impensabile gestire in maniera sicura l’ordine pubblico sulle spiagge. Motivo per cui ho inoltrato una richiesta specifica al Prefetto di Livorno, Gianfranco Tomao e, contemporaneamente, stiamo per siglare un accordo con la Protezione civile che possa garantire la presenza di personale sul territorio da dislocare in tutti i punti di accesso alle spiagge libere”. Una volta raggiunto il numero massimo, a seconda della capienza delle diverse spiagge libere, l’ingresso sarà inibito ad ulteriori bagnanti e sarà così garantita quella distanza sociale capace di contenere la diffusione del virus. Il personale addetto agli ingressi, contemporaneamente, aggiornerà la App che l’Ambito Costa degli Etruschi intende realizzare così da offrire ai vacanzieri e ai cittadini una fotografia in tempo reale della concentrazione di persone sulle spiagge e offrire una serie di informazioni capaci di garantire una scelta in sicurezza. Questo il progetto al centro di una serie di incontri in video conferenza con i vari settori del turismo per iniziare a mettere nero su bianco una serie di proposte e contributi finalizzati ad una gestione sicura delle spiagge, sia libere che in concessione. Una serie di incontri programmati con gli operatori del turismo, dai balneatori ai gestori dei campeggi fino alle agenzie immobiliari. “Tramite la app che l’Ambito Costa degli Etruschi intende realizzare – ha spiegato il Sindaco Fedeli agli operatori turistici – e la gestione delle spiagge con personale addetto al controllo degli ingressi, sarà possibile gestire il flusso di persone in sicurezza. Gli utenti potranno, dunque, visualizzare tramite la app la spiaggia libera che risulta avere ancora posti a disposizione e decidere dove andare in tutta sicurezza. Gli stessi stabilimenti balneari possono rientrare nel progetto della app in modo che gli utenti possano visualizzare, in tempo reale, la disponibilità di postazioni libere all’interno dei bagni e offrire una fotografia reale dell’intera frazione balneare. Quello che ho sottolineato e continuerò a sottolineare durante gli incontri è che questo tipo di presidio è l’unico modo di garantire il distanziamento sociale. Si tratta di un impegno economico importante per l’Ente, al quale si aggiungerà la sanificazione delle spiagge. Sono convinto però – conclude Fedeli – che sia l’unico modo per garantire la sicurezza del bagnanti e non lasciare alla discrezionalità dei bagnanti la gestione delle spiagge”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

jhonson

La Gran Bretagna uscirà dall’Ue il 31 ottobre “senza se

L’iniziativa promossa da sindacati, associazioni, enti, è finalizzata a dare

La replica dell’amministrazione comunale MASSAROSSA (LU) – “La situazione caotica

“Faccio appello ai ministri Franco, Garavaglia e alla sottosegretaria Vezzali,

Non è un mistero che Articolo Uno abbia tra i

Bra (CN): musei civici aperti e gratuiti nella domenica di

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.