ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

storieinquarantena.it

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
notizieinunclick.com

Il sito che raccoglie le storie di vita “a un metro di distanza”

per custodirle e raccontarle al mondo

Oltre i dati statistici del COVID-19 ci sono frammenti di vite umane da raccontare, leggere, ricordare.

“Storie in Quarantena” nasce proprio per questo: raccogliere le storie di tutti i giorni, la quotidianità di tante vite alle prese con una condizione straordinaria per costruire nel tempo una memoria storica. Le code per la spesa, le canzoni improvvisate sul balcone, le videochiamate con il nonno, i giochi in famiglia, lo smart working, le convivenze forzate, la lotta alla solitudine, alla noia, all’isolamento: storieinquarantena.it vuole raccogliere tutte le piccole grandi avventure di straordinaria ordinarietà, troppo uniche e speciali perché vadano perdute.

Tutti possono contribuire a questa raccolta unica, emozionale e collettiva che vuole dare voce alla distanza e all’isolamento. Basta andare su storieinquarantena.it e inviare la propria storia o aneddoto – spontaneo, ironico, drammatico, poetico, lungo, breve – nel formato che si preferisce – testo o audio – senza l’obbligo di segnalare i propri dati come il nome, la mail o il luogo da cui si scrive. Il sito si trasforma in uno strumento di narrazione sociale permanente, lontano dalla comunicazione sfuggente dei social.

Per promuovere il progetto è stato realizzato un video che racconta la vita quotidiana di centinaia di persone da tutte le regioni, mentre cantano l’Inno d’Italia.

Storie in Quarantena nasce da un’idea di Nina Virtuoso, in collaborazione con Andrea Pastina, Christian Torelli e Francesco Dinolfo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

anziani

Appello di Chiara Colosimo sul coronavirus. «In queste ore assistiamo

“Non mi sento première dame”. In una intervista a France

Il 3 giugno l’Italia riapre tutta (finalmente!) ma la domanda

raggi

La Sindaca di Roma Virginia Raggi ha incontrato oggi nella

CIRIÈ (TORINO) – La mostra “Antonio Testa – Un’artista oltre

“Siamo contenti di presentare ancora una volta la squadra arbitrale

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.