Succede anche questo…

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Nuda

MONACO di BAVIERA – Quando non è malattia mentale, protesta o esibizionismo più o meno voluto, il disagio mentale, la diversità, o semplicemente un momento di sconforto emotivo o di profonda insoddisfazione possono spingere a reazioni e ad atti inconsueti, inattesi, spettacolari, che – per certi versi – provocano disagio anche a chi si trova ad assistere a tali atti o situazioni.

Uno di questi atti – alla presenza di una descreta folla di turisti e non, di diversa provenienza – tra cui alcune donne mussulmane di stretta osservanza che osservavano ad occhi aperti “con diverso stupore” – si è verificato nella frescura dopo pioggia tardo pomeridiana di lunedì 2 settembre nella piazza principale di Monaco di Baviera, l’importante Marienplatz, sotto i fioriti e bellissimi balconi del Municipio (Rathaus), conosciuto per il suo carillon.

Una giovane orientale – forse giapponese, forse coreana – si è improvvisamente spogliata di tutti i vestiti ponendoli sulle mattonelle della piazza e si è messa a girare, con in testa un cappellino tipo militare, di qua e di là chiacchierando amabilmente con molti degli stupiti spettatori, senza assumere nuessun atteggiamento aggressivo o scandaloso. Pure un giovane, evidentemente con lei solidale, si è sdraiato per qualche momento per terra, ma senza spogliarsi.

Dopo alcuni minuti di sconcertante sbalordimento è intervenuta una macchina della polizia con due poliziotti che, non sapendo cosa fare o non volendo fare niente di illegale, hanno chiamato la centrale che ha inviato una seconda auto con un poliziotto donna che ha cercato di convingere la nuda orintale ad entrare con lei in macchina.

Questa, per nulla spaventata, si è messa a camminare con piccoli passi scalzi e spediti tra la folla, senza farsi prendere finché dopo qualche altro minuto – intervenendo tutti insieme i poliziotti – sono riusciti a raggiungerla, l’hanno caricata con i vestiti in macchina e sono partiti.

E lei cosa ha fatto? Dal vetro dell’auto della polizia, sorridente salutava con la manina – come una diva in partenza dopo essersi esibita in uno spettacolo di successo – i frastornati presenti.

Franco Cortese Notizie in un click

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

La O.A. WWF Abruzzo Montano nella giornata odierna ha presentato

E’ notizia di questi giorni che nel tratto di mare

Nella complessa società attuale un progetto riconducibile ai valori del

Dopo i dati sulla crescita dell’export che vedono il Lazio

Ricordate l’immagine del capodoglio spiaggiato in Sardegna, a Porto Cervo,

Ryanair, la compagnia No.1 in Italia e in Europa, ha

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.