ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Superticket addio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
salute

L’emergenza Covid ancora non era scoppiata, ma nella Legge di Bilancio promossa dal governo e approvata dal Parlamento lo scorso dicembre, era inserita una norma che abrogava il superticket. Una prima risposta di equità alle pressanti richieste di Cgil Cisl e Uil che negli anni si erano battute per l’eliminazione di un balzello per i cittadini e contemporaneamente inutile e dannoso “favore” alla sanità privata. 10 euro, in aggiunta al ticket ordinario, da pagare per ogni prescrizione specialistica che da domani 1 settembre sarà definitivamente abrogato.

“Una misura giusta, risultato delle mobilitazioni sindacali e sociali, che rimuove uno dei principali ostacoli all’accesso alle prestazioni sanitarie è finalmente realtà”. Questo il commento della segretaria confederale della Cgil Rossana Dettori alla vigilia dell’entrata in vigore della norma.

Ovviamente questo provvedimento, se pur tanto rivendicato, non è da solo sufficiente né a ridurre le diseguaglianze nel diritto alla salute, né a ridare centralità al Ssn. Proprio per questa ragione, la dirigente sindacale aggiunge che “Ora servono misure strutturali per potenziare e rilanciare il nostro Servizio Sanitario Nazionale con assunzioni di personale a tempo indeterminato e risorse destinate alla costruzione di una solida rete di servizi socio sanitari territoriali”. “È indispensabile non solo per fronteggiare meglio l’emergenza, ma per rispondere ai prevalenti bisogni di prevenzione e di cure, e – conclude Dettori – per ristabilire il diritto universale alla tutela della salute sancito dalla Costituzione”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Parma, 15 Maggio 2019. Si conclude con il ricevimento ufficiale

Il brusco abbassamento delle temperature anche di oltre dieci gradi

Subito interventi per la sicurezza del personale Roma “Il vaso

Una porta in faccia: Carlo Calenda, chiude ogni possibile intesa

La manifestazione si è chiusa con la presentazione del libro

A breve sarà pubblicato il Decreto Scuola, che autorizza il

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.