ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Taverna: “No a violenze, ma dovere è ascoltare protesta”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
taverna

Per anni, nelle piazze, abbiamo denunciato legittimamente e pacificamente ciò che non andava. Oggi siamo nella posizione di dover risolvere ciò che non funziona: siamo al Governo, e non ci sottraiamo alle nostre responsabilità. La legittima protesta di ieri, animata da una giustificata insofferenza da parte di alcune categorie appesantite da mesi di chiusure forzate, e’ espressione di un diritto che dobbiamo sempre difendere. Ciò che non possiamo tollerare è la violenza e gli scontri con le forze dell’ordine chiamate solo a fare il loro dovere. Alle rivendicazioni di chi ha manifestato in maniera pacifica, però, abbiamo il dovere di rispondere. La pandemia ha generato una crisi economica notevole e molte attività si sono trovate con forti perdite di fatturato e spese fisse da sostenere”. Lo scrive su Fb la vice presidente del Senato Paola Taverna.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

LINDT REGALA 20.000 UOVA DI PASQUA AGLI OSPEDALI E ASSIEME

4 agosto ore 18.30 Raccontare la Puglia che verrà. È

Gli organizzatori si difendono spiegando che si tratta di una

Su tellows ci sono state molte segnalazioni di contratti-truffa proposti

MENSE E PULIZIE SCOLASTICHE E AZIENDALI: APPROVATO ODG DEL CONSIGLIO

Come ha dimostrato la campagna #TeniamoleDOcchio, di Unione Inquilini, Movimento

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.