Terzo settore: Riccardi, volontariato ancora più importante con Covid

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
RiccardiFedriga03 - Copia

Palmanova  – “Ritengo che la valenza delle linee programmatiche che abbiamo condiviso, improntate sull’aspetto sociosanitario, venga accentuata dal particolare momento che stiamo attraversando, nel quale il vostro ruolo assume un’importanza ancora più rilevante”.

Questo il concetto espresso oggi dal vicegovernatore con delega alla Cooperazione sociale e terzo settore del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, nel corso dell’incontro in videoconferenza con i rappresentanti del Comitato regionale del volontariato per la condivisione delle linee guida dei progetti da presentare per il 2021.

Come ha sottolineato il vicegovernatore, i campi di azione individuati (la promozione della coesione sociale nella comunità delle fragilità, dei diversamente abili e delle solitudini; il tema dei giovani e la scuola e quello dell’invecchiamento attivo) rappresentano delle situazioni che l’emergenza pandemica ha reso più problematiche, mettendo in evidenza alcune criticità del sistema.

In questo quadro, come ha spiegato Riccardi, bisogna anche fare una riflessione per una politica capace di motivare i volontari in un momento in cui i dispositivi di protezione e il distanziamento fisico rendono complicato il rapporto diretto tra chi ha scelto, spesso con sacrifici, di aiutare il prossimo e colui il quale è il destinatario dello stesso aiuto.

Il vicegovernatore nell’occasione ha anche ringraziato le associazioni per il supporto fornito in termini di suggerimenti e proposte per la definizione della nuova normativa regionale in materia.

Nel corso della riunione, inoltre, è stato raccomandato di dotarsi dell’identità digitale (Spid) per la presentazione delle domande finalizzate alla contribuzione per il 2021.

Infine, come è stato ricordato, nell’anno appena trascorso sono state più di mille le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale che la Regione ha accompagnato per superare le difficoltà relative agli adeguamenti statutari propedeutici all’iscrizione nel registro unico del Terzo settore.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

E’ stato approvato da Regione Lombardia uno stanziamento di 350mila

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato la data del referendum

L’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro ha

“Arg-e Bam, Kerman, Iran. Prima del terremoto del 2003 che

L’operazione è avvenuta nell’ambito di numerosi controlli condotti nei giorni

Continua l’impegno della Polizia di Stato ed in particolare degli

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.