Tokyo 2020, l’Italvolley conquista il pass olimpico: Serbia battuta 3-0

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
volley-lube-3-620x400

Una poltrona per due verso Tokyo: ad accomodarsi è l’Italia, accompagnata dalle note dell’inno di Mameli cantato a cappella dal pubblico di Bari. Nella partita che valeva il dentro o fuori dai Giochi olimpici 2020, gli azzurri della pallavolo hanno battuto la Serbia 3-0 (25-16, 25-19, 25-19) al PalaFlorio e hanno strappato il biglietto vincente. I ragazzi di Gianlorenzo Blengini, dopo aver sconfitto a fatica l’Australia 3-2, hanno affrontato con lo spirito e la determinazione giusti una avversaria più che scomoda, prendendosi così anche la rivincita del 3-0 subito l’anno scorso ai Mondiali di Torino. Per i serbi resta ora la strada del torneo di gennaio dove sara’ messo in palio un ultimo posto per le squadre europee.
Serbia battuta 3-0, azzurri a Tokyo

L’Italia è partita a mille e ha subito messo in cascina il primo set, chiuso 25-16, grazie ad una enorme concentrazione che ha limitato al minimo gli errori e ad un muro invalicabile che ha reso la vita troppo difficile ai serbi, invece molto fallosi. La seconda partita non poteva andare così liscia, è stata combattuta punto a punto ma al dunque l’Italia ha piazzato l’accelerazione vincente. Zaytsev ha messo a terra i due punti finali, il primo direttamente in battuta (terzo suo ace del set), per il 25-19 e portando la squadra azzurra sul 2-0 dopo circa un’ora di gioco. Andamento simile ha avuto la terza frazione, dove i serbi hanno cercato di gettare nella mischia tutto quanto potevano riuscendo anche a portarsi temporaneamente, per la prima volta, in vantaggio. Il lavoro del muro azzurro non si è però mai fermato, erodendo punti e speranza agli avversari che sul 18-17 si sono ritrovati impotenti ad assistere alla volata finale dell’Italia per un altro, e decisivo, 25-19.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Una grande mostra al Museo dell’Ara Pacis di Roma per

POMIGLIANO D’ARCO, Napoli – In un terreno vasto 10mila metri

“Siamo sconvolti dalla superficialità del governo, con Sugar tax e

Nel 2016, a seguito dell’entrata in vigore della legge 166/2016

Ma non sarebbe meglio agevolare il pagamento dei beni con

Su proposta dell’assessore regionale per la Pesca mediterrea, Edy Bandiera,

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.