Torna il GP di Imola: grande occasione per il turismo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
formulauno

La soddisfazione delle istituzioni turistiche per il ritorno della Formula 1 sulle rive del Santerno

BOLOGNA – Il 1 novembre la Formula 1 torna all’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari”. Un ritorno attesissimo per una manifestazione che fa parte del DNA di Imola e che mancava dal 2006, quando a vincerlo fu la Ferrari di Michael Schumacher.

Il Gran Premio torna con un nome tutto nuovo – “Formula 1 Emirates Gran Premio Emilia-Romagna” – e promette di scaldare i motori anche al movimento turistico di Imola e dell’intero territorio bolognese.

“Il ritorno della Formula 1 a Imola dopo 14 anni è una notizia di portata eccezionale”. – dichiara Matteo Lepore, Presidente della Destinazione turistica Bologna metropolitana – “Siamo lieti che un evento sportivo così seguito e amato torni nuovamente ad animare il nostro territorio. Lo sport è occasione di incontro, coesione e crescita in grado di creare importanti ricadute in termini turistici e sociali. Ci auguriamo che dopo mesi di arresto questa grande occasione possa essere volano per il rilancio turistico della Destinazione”.

Dal 2007 in poi il circuito è stato interessato da intensi lavori di ristrutturazione e ammodernamento, grazie ai quali l’”Enzo e Dino Ferrari” ha ottenuto la Licenza di Grado 1 necessario per ospitare la Formula 1.

“Non poteva esserci segno migliore della voglia di correre e di farlo insieme che questo territorio sa esprimere.” – dichiara Valerio Veronesi, Presidente della Camera di Commercio di Bologna – “Il Gran Premio che torna a Imola è la dimostrazione che qui i motori per ripartire sono sempre pronti grazie ad un team determinato e compatto che opera per il bene di tutti. Grazie al Presidente Bonaccini, a tutta la città di Imola e a tutti coloro che hanno permesso di raggiungere questo traguardo. Camera di commercio di Bologna e Bologna Welcome garantiranno tutto il loro appoggio”.

Nel 2020 saranno quindi tre i Gran Premi che si correranno in Italia. Oltre all’appuntamento di Monza e l’ingresso a sorpresa del Mugello, anche Imola si è rifatta spazio nel calendario.

“Dopo tanti mesi di notizie tristi per il turismo, siamo lieti di aver ottenuto, con un grande gioco di squadra, l’importante traguardo di aver riportato a Imola un’edizione di un Gran Premio di Formula 1. Come Bologna Welcome – dichiara il Presidente Giovanni Trombetti – siamo pronti e a disposizione per fare la nostra parte offrendo tutti i servizi di supporto a questa importante manifestazione che avrà una ricaduta positiva su tutta la filiera turistica del territorio. Faremo del nostro meglio per collaborare nell’organizzazione di un GP perfetto in tutto, a dimostrazione del forte legame della terra dei motori con il Gran Premio di Imola, nella speranza che possa tornare un appuntamento da inserire nel nostro calendario di eventi annuali internazionali”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

E’ risposta necessaria alle condizioni insostenibili che vivono gli abitanti

“Un caso gravissimo non può essere trattato con toni canzonatori,

Gorges du Verdon Indicare crediti dove esplicitamente richiesto Voglia di

CODACONS: SU ENERGIA COSTI FISSA IMPATTANO PER 500 EURO ANNUI

La misura, fortemente voluta dal MoVimento 5 Stelle, è stata

La Hida-Wagyu, il pregiatissimo manzo rurale giapponese, tra i più

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.