Tra poche ore sarà il turno del Movimento 5 Stelle al Quirinale per le consultazioni iniziate ieri

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
69130622_2332265790423399_1548489624656019456_n

Come uscire da questa crisi provocata da Salvini non è un percorso semplice, né scontato.
Per noi la via maestra è senza dubbio alcuno quello di salvaguardare il bene dei cittadini, inclusa la messa in sicurezza dei conti pubblici ed il blocco dell’aumento dell’Iva e sappiamo bene che ora sarà un percorso tortuoso e pieno di insidie. Poi le opzioni sono due: governare o andare al voto.

Che sia la prima o la seconda, nessuna scelta andrà mai bene, partiranno slogan contro, insulti e così via…Il Movimento è sempre e comunque scomodo, ci siamo oramai abituati.

È stato un anno di lavoro intenso e complesso ma ne andiamo fieri dei risultati ottenuti, tanto c’è ancora da incardinare e fare. Se saremo chiamati al voto sarà nostra premura informare ancora di più del lavoro svolto e degli obiettivi sul tavolo, se saremo invece chiamati a continuare, porteremo a termine i nostri punti più importanti.

Vi ricordate della trattativa per la Bekaert, vi ricordate delle commissioni d’inchiesta sul Forteto e sul caso Regeni, vi ricordate dell’acqua pubblica, la riforma della giustizia?

Conte nel suo discorso è stato limpido (se non lo avete ancora visto guardatelo!). Oltre a pretendere che ognuno si prendesse le proprie responsabilità, ha precisato la necessità di lavorare su misure economiche espansive, interventi infrastrutturali ed ambientali, di portare avanti la questione sul conflitto di interesse e molto altro.

Comunque vada, siamo pronti per la prossima sfida!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“E’ stata una prova molto difficile per tutto il Paese

Biometano ed economia circolare, sono sempre più le azioni specifiche

GENOVA – Incidente al cantiere per la ricostruzione del nuovo

L’operazione “Fonte di Pace” condotta dalla Turchia non è solamente

Scendono del 3,1% i prezzi dei vegetali freschi rispetto allo

Siamo all’ultimo giro di giostra. L’Italia è davanti alla sfida

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.