ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

TRAFFICI ILLECITI DI RIFIUTI PERICOLOSI. SI AMMALANO LE PERSONE MA …”I SOLDI SONO SOLDI”!!!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
rifiuti

Dalle prime ore di questa mattina, nelle province di Lecce, Taranto, Brindisi, Palermo, Cosenza, Reggio Calabria, Salerno, Napoli e Caserta

I carabinieri del Noe e i finanzieri del comando provinciale di Taranto, sono impegnati in un’operazione coordinata dalle Direzione distrettuale antimafia di Lecce nell’esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 13 persone, ritenute responsabili di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti su tutto il territorio nazionale. L’operazione, denominata All Black, ha portato altresì al sequestro di beni per diverse centinaia di migliaia di euro.

Stando alle indagini, il gruppo avrebbe utilizzato false autorizzazioni amministrative, per attestare che due imprese avessero la disponibilità di impianti autorizzati per il trattamento di rifiuti al fine di effettuare molteplici operazioni illecite di movimentazione di ingenti quantità di rifiuti urbani e industriali, anche pericolosi.

I rifiuti, provenienti dalla Campania, venivano trasportati nelle province di Lecce e Taranto, dove venivano sversati e/o tombati all’interno di terreni agricoli, di capannoni industriali in disuso, e poi dati alle fiamme. In questo modo avrebbero fatto sparire rifiuti per un totale di quasi 600 tonnellate.

Ma come si può nel 2021, quando la coscienza collettiva ambientalista dovrebbe essere oramai atto acquisito per tutti gli esseri umani, compiere azioni tanto gravi per l’ambiente e per la salute delle persone? Questi signori non hanno figli e nipoti che potenzialmente potrebbero mangiare cibi contaminati dall’inquinamento generato dallo sversamento di rifiuti pericolosi o da quello delle diossine che si liberano dalla combustione? Qui non si tratta solo del pianeta, ma della nostra salute e di quella dei nostri figli. Ma a questi della nostra salute non importa un fico secco. I “soldi sono soldi”!!!

Mauro Coltorti

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

di Andrea Greco, portavoce M5S in Consiglio regionale del Molise

Dopo Ankara e Gaziantep ultima tappa a Istanbul, dove ho

Varese – Per la prima volta nella storia è italiano

“Abbiamo provato, per prime a noi stesse, che tecnicamente e

“Nelle prossime ore, a livello di maggioranza, avremo bisogno di

Buone novità per chi investe nella ricerca. A partire dal

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.