ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Traffico Firenze, Stella (FI): “Circolazione in tilt, impossibile andare avanti così, zona stazione caos”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
traffico

FIRENZE – “A Firenze ormai il traffico è diventato un’emergenza di rilievo assoluto, le cronache di questi giorni parlano da sole. La circolazione in intere zone della città è completamente in tilt, in particolare si segnalano situazioni di caos nella zona della stazione ferroviaria di Santa Maria Novella. Non è solo una questione del cambio di viabilità nell’area interessata, ma è un problema di portata più ampia. L’amministrazione comunale procede a tentoni, senza un piano, andare avanti così è irragionevole: chiediamo un cronoprogramma chiaro, e non i soliti generici buoni propositi”. Lo afferma il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella (Forza Italia).

“Per fare pochi chilometri sui viali si impiegano tempi lunghissimi – sottolinea Stella -. Siamo alla paralisi della circolazione in particolare nella zona della stazione, urge un piano operativo immediato. Occorre ri-sincronizzare i semafori della tramvia, troppo lunghi, e pensare a una riorganizzazione degli orari della ztl. Serve una soluzione chiara e realistica, altrimenti a settembre, con la riapertura delle scuole, la situazione diventerà esplosiva”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Tratto da “ Lessico Finanziario “ di Beppe Ghisolfi –

Più di un italiano su quattro (28%) rinuncerà quest’anno a

“Se invece di dire la verità ci si inventa un

‘Milano Rally Show’ torna protagonista tra gli eventi dedicati agli

On. Avv. Alfonso BONAFEDE Gentile signor Ministro, siamo 32 deputate

Sulla pelle della gente, Bolsonaro minimizzava e irrideva il virus,

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.