ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Trento, Sgarbi insulta il consigliere M5S e lo denuncia. Ma viene condannato lui

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
sgarbi

Vittorio Sgarbi voleva pure i danni e invece dovrà pagarli: è stato condannato a risarcire 15 mila euro al consigliere della Provincia di Trento, Alex Marini. Preso a male parole perché in occasione della nomina del critico d’arte al Museo d’Arte Moderna e Contemporanea (Mart), aveva osato ricordare l’assenteismo di Sgarbi alla Soprintendenza di Venezia e la sua condanna per truffa ai danni dello Stato. Il Tribunale di Macerata ha stabilito che Marini, difeso dall’avvocato Rosa Rizzi, ha esercitato correttamente il diritto di cronaca: insomma ha detto la verità. Mentre ha condannato Sgarbi, che aveva attaccato Marini definendolo “depensante” e “onanista”. “Da parte dei potenti – dice Marini del M5S – c’è l’abitudine a usare la minaccia dell’azione risarcitoria come strumento di pressione. Proprio quello che Sgarbi ha cercato di fare nei miei confronti dopo avermi scaricato addosso una quantità di insulti gratuiti. Ma anche chi è ricco e famoso non può permettersi di calpestare il prossimo”.                                                                                                                                                                   di Ilaria Proietti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Già nel 1938, in un discorso al Congresso, Franklin Delano

È disponibile on line la XXIV Relazione annuale sulle persone

Venti giorni fa, la Corte dei conti ha puntato il

«270 metri che sembrano un abisso tra Sicilia e Italia,

Un errore aver aperto al governo prima della crisi, meglio

Dall’orticoltura alla cura degli animali, dalla conservazione dei boschi al

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.