ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Trump su COVID-19: la Cina “ha fatto un errore orribile” e “ha cercato di coprirlo”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
trump-xi-3-1

ll presidente Trump ha ripetutamente suggerito che il nuovo coronavirus avrebbe potuto avere origine in un laboratorio a Wuhan, in Cina, dove COVID-19 è stato rilevato per la prima volta nel dicembre 2019.

Parlando dell’origine del coronavirus, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha detto domenica che la Cina ha commesso un errore “orribile” e che “ha cercato di coprirlo”.

“Penso che abbiano fatto un terribile errore e che non vogliono ammetterlo”, ha detto Trump nel municipio virtuale della Fox News al Lincoln Memorial. “La mia opinione è che hanno commesso un errore. Hanno cercato di coprirlo, hanno cercato di spegnerlo. È come un incendio. Sai, è davvero come provare a spegnere un incendio. Non sono riusciti a spegnere l’incendio.”

“Avrebbero potuto fermarlo sul posto… loro non lo hanno fatto per qualche motivo, e noi troveremo qual è il motivo”, ha detto Trump.

I commenti di Trump sono arrivati ​​poche ore dopo che il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha dichiarato che esiste una “quantità significativa” di prove che il nuovo coronavirus sia fuoriuscito da un laboratorio cinese a Wuhan. La Cina in precedenza aveva respinto le accuse di collegamenti COVID-19 a un laboratorio di Wuhan, con un alto funzionario del laboratorio di Wuhan che negava qualsiasi ruolo nella diffusione dell’infezione mortale.

​Mentre l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ritiene che abbia avuto origine dai pipistrelli, finora il consenso della comunità d’intelligence statunitense è che il virus non è stato creato dall’uomo o geneticamente modificato.

Il nuovo coronavirus è stato segnalato per la prima volta nella città cinese di Wuhan, nella provincia di Hubei, lo scorso dicembre, in seguito diffondendosi in tutto il mondo. Secondo la Johns Hopkins University con sede negli Stati Uniti, oltre 3,5 milioni di persone sono state infettate dal virus, provocando oltre 240.000 morti. L’11 marzo, l’OMS ha dichiarato l’epidemia di COVID-19 una pandemia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

ACTIONAID: GRANDE SUCCESSO PER LA CAMPAGNA DI THE JACKAL “SE

ponte

Mi rivolgo a chi dice ponte si, ricordo che era

migranti

Il termine per la presentazione della scadenza è fissato al

Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha espresso grande soddisfazione per

La polizia di Matera sta indagando su uno stupro denunciato

“Non è mai stato nei nostri pensieri formare una lista

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.