ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Ue, Gentiloni sarà commissario italiano

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
gentiloni

L’ex presidente del Consiglio Paolo Gentiloni sarà il commissario europeo italiano nell’esecutivo guidato da Ursula von der Leyen: domani l’incontro a Bruxelles con la presidente della Commissione.

Il nome di Gentiloni, a quanto si apprende a Bruxelles, è stato indicato dal governo italiano e comunicato alla von der Leyen mercoledì sera. Gentiloni sarebbe in ‘pole’ per il portafoglio degli Affari economici.
Prossimo video: GP Monza, la Ferrari si presenta con una nuova power unit

L’incontro con il commissario designato dal nostro Paese, come quelli tenuti con gli altri candidati, servirà alla presidente eletta a valutare l’esperienza e le competenze dell’ex presidente del Consiglio ed ex ministro degli Esteri, in vista dell’assegnazione di un portafoglio.

In una nota Paolo Gentiloni ha commentato la nomina: “”Ringrazio il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per l’incarico conferito. E’ una responsabilità che mi onora. Cercherò con tutte le forze e con il mio lavoro di contribuire a una nuova stagione positiva per l’Italia e per l’Europa”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Dibattiti, confronti e riflessioni sul futuro del centrodestra e sull’azione

“La protesta dei ristoratori a Roma? Qui se non si

Per l’ennesima volta ci ritroviamo a leggere notizie dei disagi

ACQUAROLI: “VISIONE COMUNE PER IL RILANCIO DELLA DORSALE ADRIATICA. NECESSARIO

Le parole di Zingaretti, pronunciate ieri sera, sono uno schiaffo

Da qualche giorno, dal Circolo polare Artico, si è aperto

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.