Ue, Zingaretti: “Le nomine? Clamoroso autogol dell’Italia”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
europarlamento_

Per il segretario PD, Nicola Zingaretti, il pacchetto di nomine deciso al vertice UE è “un clamoroso autogol dell’Italia”.

“Salvini ha detto no a Timmermans che voleva un’Europa del lavoro, della crescita e dello sviluppo sostenibile. Ora hanno scelto Von der Leyen, simbolo del rigore e della continuità. Un errore clamoroso. I sovranisti si dimostrano forti in Italia e deboli in Europa. Complimenti, un altro capolavoro di faziosità che produce danni per l’Italia.

Salvini e altri si sono schierati contro un’Europa della crescita per avere una commissione così guidata: ha vinto la faziosità del giudizio rispetto a una prospettiva che il governo italiano, almeno a parole, persegue.

Non abbiamo contato nulla e se abbiamo contato qualcosa è un clamoroso autogol dell’Italia”.

Lo ha affermato il segretario PD, Nicola Zingaretti a commendo del pacchetto di nomine al vertice dell’Ue deciso a Bruxelles.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Roma – “Il ristoro ai risparmiatori danneggiati dal crack delle

“Con queste due importanti semplificazioni veniamo incontro alle esigenze delle

UDINE – “Il naufragio delle civiltà”, lucida analisi storica della

Conversano. Discarica Martucci brucia. M5S: “Si sarebbe potuto evitare se

È il momento di smettere le ipocrisie e le falsità.

Nell’era della comunicazione digitale, i social networks sono diventati la

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.