UN MESE IN PIU’ PER SOSTENERE LE FAMIGLIE CON IL REDDITO DI EMERGENZA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Economia - soldi - Euro - Monete - Congiuntura - Situazione
Nella foto:Trento 02 marzo 09
AgF Bernardinatti Foto

Grazie alla norma contenuta nel decreto Agosto, ci sarà tempo fino al 15 ottobre per inoltrare la domanda per il Reddito di emergenza. La procedura, che ha già dato sostegno da quasi 600mila famiglie, è stata riattivata oggi sul sito dell’Inps e punta a dare un prezioso sostegno economico anche a chi finora non aveva avuto modo di accedere al beneficio.

Il Reddito di emergenza è una misura che noi del Movimento 5 Stelle abbiamo fortemente voluto introdurre: un assegno tra i 400 e gli 800 euro in grado di dare sollievo ai nuclei familiari più colpiti dagli effetti economici della pandemia perché impossibilitati ad usufruire di altri aiuti.

Questo “paracadute” importante si è aggiunto al Reddito di Cittadinanza che in questi mesi complicati, secondo i numeri Inps, ha registrato un aumento del 25% dei beneficiari. Segno che si tratta di strumenti di fondamentale importanza per chi vive un momento di disagio.

Davide Aiello

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Forza Italia potrebbe entrare nell’esecutivo dopo il sì al Mes?

Il lockdown è stato devastante per le immatricolazioni di auto

MALAGÒ CONI – Giovanni Malagò, presidente del CONI, è intervenuto

Da allora 12.000 persone vivono per strada senza cure sufficienti,

Ancora una volta sembra che Regione Lombardia viene colta impreparata

La pandemia del Coronavirus ha colpito l’intera industria italiana, comprese

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.