Ungheria, Viktor Orban sopprime l’ultima radio libera del Paese

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
orban

Il sistema di potere sovranista ungherese di Viktor Orban ha fatto un’altra “vittima”. La Klubradio, l’ultima radio libera dell’Ungheria, perderà la sua licenza tra qualche mese. L’annuncio è arrivato nelle ultime ore dall’Autorità sui media Nmhh, ovvero un organo del governo per regolare l’uso delle frequenze e per controllare i contenuti pubblicati dai media nazionali.

La motivazione, non ben precisata, sarebbe una generale “violazione delle regole” senza specificare nè in quali modalità né quando questa violazione si sarebbe verificata. La Klubradio, emittente privata molto ascoltata e decisamente critica nei confronti del regime di Orban, aveva già perso le sue frequenze in provincia e negli ultimi anni ha trasmesso solo da Budapest. Ma adesso è arrivato lo stop definitivo. “Una vera e propria esecuzione dell’ultima radio libera del Paese” secondo l’analista Agnes Urban, che si accoda alla parole dell’europarlamentare Katalin Cseh: “Un colpo contro la pluralità dei media che fa parte della soppressione sistematica delle voci indipendenti”.

L’ultimo caso di una lunga serie. Pochi mesi fa Index, il maggior giornale online da oltre 1 milione di lettori al giorno, ha visto le dimissioni di massa di tutta la redazione dopo che un oligarca vicino al premier ha acquistato la società editrice, dando il via a una riorganizzazione dello staff in chiave pro-governativa.

Del resto dal 2018, nel Consiglio Ue, è in corso nei confronti dell’Ungheria una procedura per violazioni gravi dei valori dichiarati nel trattato sull’Unione Europea, la procedura dell’articolo 7, fra cui appunto la soppressione della libertà di stampa. Procedura che finora non ha ottenuto alcun risultato concreto.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Liberare 50 donne braccianti dallo sfruttamento dei caporali, assicurando loro

Il percorso di definizione delle opere di accompagnamento del Terzo

L’esperienza dell’emergenza coronavirus ha dimostrato che con una adeguata formazione

A soffrire le conseguenze dell’azione deludente di governo guidato dai

Sono le parole del Ministro Trenta, a Taranto per la

Serve immediatamente la piena sovranità ed indipendenza dell’Iraq perché c’è

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.