Vaccini, il Comune di Piombino al fianco dell’Asl

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
corona

“Fin da subito il Comune di Piombino si è reso disponibile a supportare l’Asl per quanto necessario a portare avanti la campagna vaccinale contro il Covid-19. Quando sarà il momento di estendere la vaccinazione a tutti i cittadini, ci auguriamo presto, saremo pronti a dare il nostro contributo”.

Con queste parole il sindaco Francesco Ferrari fa il punto sul piano delle vaccinazioni in città.
A Piombino sono state somministrate 276 dosi del vaccino per il coronavirus ad altrettanti operatori ospedalieri, a 37 ospiti delle Rsa della città e a 5 operatori che vi lavorano.

“Andando oltre ogni spettacolarizzazione che ne ha interessato il rilascio e le relative somministrazioni – continua il sindaco -, il vaccino è l’unico strumento a cui affidarsi per il contenimento della pandemia. Ci siamo messi a disposizione dell’Asl così da essere di supporto nello svolgimento di questa complessa operazione, in particolare per individuare uno spazio adeguato alle necessità di distanziamento. L’auspicio è che il senso di comunità conduca a un’alta percentuale di adesione alla campagna vaccinale, appena sarà possibile secondo il calendario deciso dal Governo.
Molti Paesi, europei e non, hanno adottato strategie che hanno portato al raggiungimento di altissime percentuali di cittadini già vaccinati: la speranza è quella di vedere anche il nostro Governo muoversi in questo senso, accelerando le necessarie azioni e guidando l’Italia fuori da questa emergenza sanitaria nel più breve tempo possibile”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Pioggia di multe per i 700 neodiciottenni di Caltanissetta che

La squadra nazionale di paraciclismo sta preparando i prossimi eventi

Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute, Roberto Speranza, e

Banca Popolare di Lajatico: esposto Consob ed azione collettiva degli

GENOVA – Il ponte sul Polcevera continua a prendere forma.

Il referendum popolare sulla diminuzione dei parlamentari e le elezioni

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.